ASCOLI PICENO – Non poteva avere inizio migliore la 17ª edizione del Festival Settembre in Musica.

Un pubblico numeroso ed entusiasta ha riempito il prestigioso Auditorium, generosamente messo a disposizione dalla Fondazione di Ascoli, per seguire con attenta partecipazione il Concerto di Apertura tenuto dalla violoncellista Jelena Očić, sempre più brava e sicura nel trarre dalle corde del suo violoncello suoni a volte dolci ed armoniosi, a volte intrisi di travolgente drammaticità.

Ha contribuito al successo delle esecuzioni il pianista Victor Chestopal, un validissimo esponente della scuola pianistica russa, la cui maestria ha avuto modo di esaltarsi ulteriormente per l’atmosfera respirata sin dalla più tenera età nell’ambiente familiare, dominato dalla maestosa figura della madre Victoria Yagling, portentosa violoncellista e valente compositrice, di cui sono stati eseguiti due brani di intensa drammaticità, la Sonata n.2, mai pubblicata e conservata nell’originale esibito al pubblico dal figlio Victor, e la Sonata n.3.

Il pubblico ha salutato con ripetuti e convinti applausi i due esecutori.

Prima dell’inizio del Concerto Emanuela Antolini, con la sua consueta bravura e competenza, ha illustrato le caratteristiche dei brani da eseguire. Non ha omesso, peraltro, di dedicare un pensiero commosso alla immatura scomparsa dell’amico del Festival Giovanni Rossetti, sempre pronto a fornire la sua generosa e disinteressata collaborazione per la migliore affermazione del Festival Ascolano.

Il Direttore Artistico del Festival, Maestro Michael Flaksman, a sua volta ha preannunciato che il tradizionale Riconoscimento Fainplast “Una Vita per la Musica” 2013 e il Premio di Rappresentanza del Presidente della Repubblica verrà assegnato nel corso del Festival alla compositrice Victoria Yagling approfittando per ritiro della presenza del figlio Victor.

Grande successo ha avuto anche l’iniziativa della degustazione delle tipicità del territorio piceno , il vino in primis, offerte in abbondanza dai più affermati e prestigiosi brands del territorio”Questa novità interessantissima, che si protrarrà per tutta la durata del Festival, è curata da Graziano Celani “Enogastronauta” e Fabio “ Boss” “ Social Web Master” del Circolo Culinario Cuochi Pasticcioni: una opportunità di unire al godimento dello spirito quello non meno nobile del cibo di qualità.

Ma fervono i preparativi per i prossimi Concerti.

Venerdì alle ore 20,30, sempre nell’Auditorium della Fondazione, il concerto “Cornologico”: i Corni del Quartetto “Dauprat”, con la partecipazione del soprano Pamela Lucciarini, del pianista Marco Vergini, del violoncellista Michael Flaksman.

Sabato, sempre nell’Auditorium, ma alle ore 18.00, il concerto “Il Corno ospite nella musica da camera” con il Quartetto “Dauprat”, la violinista Susanne Rabenschlag, il violinista Xhafer Xhaféri e la pianista Gulnora Alimova. Per questi due concerti la degustazione delle Tipicità avverrà al termine delle esecuzioni.

Domenica 15 settembre primo appuntamento della Rassegna dei Percorsi Piceni, organizzata con la collaborazione di Italia Nostra. La meta è Rotella e Poggio Canoso.

Alle ore 9,30 ci sarà la Visita Guidata al campanile dell’antica Chiesa Farfense e al Museo annesso a S. Viviana. Alle ore 11.00 il concerto all’aperto con il quartetto di Corni. Si chiude in bellezza, per chi lo desidera, con un succulento pranzo. Per partecipare è necessaria la prenotazione da effettuare entro venerdì presso la sede dell’Ass. Ascoli Piceno Festival o presso l’Auditorium in occasione del Concerto.

Come per gli altri anni la partecipazione ai concerti della Rassegna dei Percorsi Piceni, curata magistralmente da Luisa Danieli, è libera e gratuita.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 338 volte, 1 oggi)