ASCOLI PICENO – Nessuna sorpresa tra la formazione dell’Ascoli per la sfida contro l’Aquila di mister Pagliari per la sfida valevole per la quarta giornata di campionato. Queste le formazioni ufficiali. Vallesi in panchina, vista la seconda giornata di squalifica di Pergolizzi.

ASCOLI (4-3-3): Russo; Scalise, Bianchi, Schiavino, Giacomini; Capece (31′ st Randall), Pestrin (cap.), Colomba (14′ pt Scognamillo, 18′ st Iotti); Falzerano, Malatesta, Tripoli. A disp: Piacenti, Gandelli, Scicchitano. All: Vallesi

L’AQUILA (4-3-3): Testa; Srugli,  Zaffagnini, Pomante, Dallamano; Del Pinto, Carcione (29′ st Ciotola), Corapi; Frediani, De Sousa, Ciceretti (17′ st Gallozzi, 37′ st Ciotola). A disp: Addario, Gizzi, Ligorio, Infantino. All: Pagliari.

ARBITRO: Illuzzi di Molfetta

Ammoniti: Carcione, Bianchi, Triarico

Spettatori: paganti 2.072 per un incasso di eur0 19.365

Reti: 25′ De Suso, 28′ Malatesta, 4′ st Frediani, 35′ st Gallozzi

PRIMO TEMPO

1′ Cominciata la sfida. Sono entrati con qualche secondo di ritardo gli ultras che sono tornati ad urlare e sostenere la squadra. Ma dall’altra parte anche i supporters abruzzesi, presenti in circa duecento, si fanno sentire.

7′ Primo pericolo creato dai bianconeri, anche se, su cross di Falzerano, è Zaffagnini a deviare verso la loro porta. La palla sfiora il palo sinistro.

14′ Primo cambio per l’Ascoli: esce Colomba, infortunato e soccorso in barella, entra Scognamilo, un difensore. Ascoli sempre col 4-3-3, ma con Scalise mezz’ala e Bianchi terzino destro.

17′ Picchio pericoloso con Pestrin: destro violento di prima da fuori area dopo un corner, palla che sfiora l’incrocio.

18′ Ascoli vicinissimo al vantaggio: Tripoli se ne va via sulla sinistra, mette in mezzo per Malatesta che da solo in tuffo mette sul palo. Sfortuna e imprecisione per l’attaccante.

25′ VANTAGGIO DELL’AQUILA: Corapi avanza indisturbato sulla trequarti e serve De Sousa sullo scatto in verticale e il n.9 buca Russo con un diagonale di destro. Errore della difesa bianconera.

27′ L’Aquila vicina al raddoppio, con Corapi che da dentro l’area cerca il palo lontano senza trovarlo di poco.

28′ PAREGGIO DELL’ASCOLI: HA SEGNATO MALATESTA! Cross dalla destra di Scalise, Capece sul palo opposto la rimette dentro dove Malatesta, quasi sulla linea fa tap in.

32′ Ci prova Capece dai quaranta metri. Alcuni fischi accompagnati da qualche applauso in questo caso per un giocatore non amato dal pubblico bianconero.

37′ Corapi crossa dalla destra, Frediani sul secondo palo colpisce di testa, ma ne esce fuori un tiro morbido bloccato in tuffo da russo.

40′ Carcione prova da fuori, Russo devia a lato un tiro apparentemente semplice.

45′ Tre i minuti di recupero.

46′ Tripoli, tra i migliori, se ne va sulla trequarti e provoca l’ammonizione di Carcione.

48′ Finisce il primo tempo. Pareggio giusto per ora tra le due formazioni.

SECONDO TEMPO

1′ Ripresa la gara dopo l’intervallo. nessun cambio rispetto agli undici rientrati negli spogliatoi.

4′ GOL DELL’AQUILA: HA SEGNATO FREDIANI. Abruzzesi sul 2-1 grazie ad un bel gol di Frediani che mette dentro con un diagonale al volo di sinistro da posizione defilata. La palla era partita dalla parte opposta del campo. Tutto da rifare per il Picchio, messo in difficoltà dalle manovre ospiti.

5′ I tifosi bianconeri hanno esposto due striscioni con scritto: ‘Grazie dell’invito. Anche il prefetto ha gradito’. Riferimento iroincio alle scritte comparse sui gradoni della curva sambenedettese una settimana fa riguardo un ‘invito’ non troppo mascherato ad incontrarsi in occasione di Pagliare-Samb di oggi.

10′ Giacomini al tiro su punizione: Testa blocca in tuffo non permettendo il possibile tap in di Falzerano.

12′ Primo coro contro il presidente Benigni, peraltro assente, oggi dalla curva sud. Questa potrebbe essere la sua ultima partita nelle vesti di numero uno di corso Vittorio.

13′ Tripoli ci prova su punizione dal vertice sinistro, ma il suo tiro si impenna.

17′ Entra Gallozzi per Ciceretti. Il neoentrato è anche un ex bianconero, visti gli anni passati nel settore giovanile bianconero.

18′ Pergolizzi dalla tribuna ha ordinato il secondo cambio: fuori Scognamillo, subentrato e protagonista non di una buona prestazione, per Iotti, all’esordio in Prima Divisione.

22′ Partita che l’Ascoli non riesce a riportare in parità. Le due squadre cercano di tessere trame, anche se il Picchio non soffre più di tanto.

27′ L’Ascoli ha in mano la gara ora. Pestrin porta in mano la squadra che attacca molto sugli esterni, non trovando però il guizzo finale.

31′ Ultimo cambio bianconero: dentro Randall, all’esordio, per Capece, fischiato dal pubblico di casa.

34′ Giacomini, moto perpetuo, arriva bene sul fondo, ma fa una finta di troppo rimandando il cross e sciupando una buona occasione.

35′ TERZO GOL DELL’AQUILA. Nel momento di massima pressione ascolana, Gallozzi ha messo in rete di piatto da dentro l’area dopo un’incorsione sulla fascia destra. Ora si mette male a dieci minuti più recupero dal termine. Gallozzi che, poi, per beffa, esce per infortunio.

38′ Tripoli vicino al gol, con un destro dal vertice sinistro dell’area abruzzese. Il pallone sibila l’incrocio dei pali.

43′ Partita oramai chiusa, con il Picchiovicino alla seconda sconfitta in campionato.

44′ Primo acuto di Randall che supera un avversario sulla trequarti e dal limite fa partire un buon destro alzato in angolo da una devizione del centrale.

45′ FINISCE LA GARA. ASCOLI BATTUTO DALL’AQUILA PER 3-1. Prima sconfitta interna per il Picchio di Pergolizzi, seconda in campionato, al termine di un match ben giocato dagli ospiti, andati in gol per primi e raggiunti subito da Malatesta. Nella ripresa, però, i gol che decidono la sfida. Per i bianconeri bella prova di Pestrin e, a tratti, di Tripoli. Prima rete stagionale per l’attaccante Malatesta. Tra poco dalla sal stampa le interviste in diretta dei protagonisti.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 3.256 volte, 1 oggi)