OFFIDA -“Dopo quindici anni di intensa attività e aggregazione sociale e serate all’insegna della musica e ballo il Circolo Grifoli chiude – scive l’offidano Nicola Lucidi – Viene demolita la balera, frutto di lavoro volontario di gente ben pensante e laboriosa”.

“Scompare un pezzo importante nel territorio così brullo di cultura e interesse popolare. All’inizio, aperto come luogo di ritrovo per la frazione offidana, era un bar e una sala riunione, poi ampliato con annesse camere a basso costo per ospitare turisti e quindi l’installazione diun capannone prefabbricato per ballare. Inoltre – continua Lucidi – un anno fa il capannone era stato coibentato a regola d’arte per renderlo più vivibile agli ospiti. Era considerata la più bella balera del circondario. Si erano svolte perfino le gare nazionali di organetto, con salone per banchetti e feste di compleanno”.

Secondo Lucidi però “a qualcuno non è andata bene e sono scattate denunce. Nella giornata di domenica chi l’aveva con tanto amore costruito quel piccolo gioiello senza far pesare nulla alle casse pubbliche pur diventando patrimonio pubblico lo stava smantellando tra le lacrime e molta rabbia. Ora rimane sola la bella pista e nulla più. C’è molto sconforto tra gli abitanti del luogo e molti interrogativi” conclude.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 831 volte, 1 oggi)