ASCOLI PICENO – Il Presidente della Provincia Piero Celani ha scritto a tutti i parlamentari delle Marche per sensibilizzarli sull’articolo 12 del Decreto Legge 14 agosto 2013/93 che, proprio nelle prossime settimane, verrà presentato all’esame del Parlamento per essere convertito in Legge ordinaria. Tale articolo, inserito nelle nuove Disposizioni contro il femminicidio, sancisce infatti il prolungamento delle gestioni commissariali delle Province impedendo di fatto il rinnovo democratico degli organi delle Amministrazioni provinciali. Questo nonostante il recente pronunciamento di incostituzionalità, ad opera della Consulta, delle nome sul riordino degli Enti provinciali varate dal precedente Governo Monti.

“L’articolo penalizza le Province non consentendo l’elezione diretta da parte dei cittadini dei propri rappresentanti e lascia, al contrario ed in maniera incomprensibile, inalterato l’assetto degli uffici ministeriali periferici”, commenta Celani. Per il presidente occorre sopprimere l’articolo e adottare gli emendamenti proposti dall’Unione Province Italiane volti a salvaguardare, nell’interesse generale delle comunità amministrate, funzioni e rappresentatività democratica delle Province. Inoltre, con una lettera trasmessa a tutti i colleghi delle Province d’Italia, li invita a svolgere un’analoga attività di sensibilizzazione scrivendo ai parlamentari delle proprie circoscrizioni territoriali.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 259 volte, 1 oggi)