ASCOLI PICENO – La campanella è suonata ieri, martedì 1 ottobre, al Centro Locale di via Cagliari per 20 ragazzi tra i 16 e i 18 anni che hanno iniziato la frequenza del corso biennale di “Operatore della ristorazione”. Il corso rientra nell’ambito delle misure adottate dalla Provincia per arginare il fenomeno della dispersione scolastica.

Al termine di questo percorso formativo, che unisce lo studio di materie attinenti al settore di specializzazione (pasticceria, pizzeria, merceologia, igiene ecc.) a quello delle materie classica (Italiano, Storia, Matematica, Scienze), verrà rilasciata ai partecipanti una qualifica professionale che permetterà loro di lavorare in ambito comunitario oppure di iscriversi al IV° anno della Scuola Statale Alberghiera per conseguire il diploma di maturità.

La direttrice della scuola, dott.ssa Fiorenza Pizi, ha accolto i ragazzi e fatto loro un grosso in bocca al lupo, auspicando impegno, sacrificio e spirito collaborativo. Sempre in mattinata sono stati consegnati ai ragazzi i materiali didattici e nei prossimi giorni saranno messi a loro disposizione grembiuli, scarpe antinfortunistiche indispensabili per assistere alle esercitazioni in cucina che inizieranno a metà ottobre.

Tra qualche settimana infatti il Centro inaugurerà un nuovo e moderno laboratorio di cucina che incentiverà i ragazzi alla scoperta e alla pratica di un mestiere sempre più richiesto negli ultimi anni, quello del pizzaiolo, come risulta dal successo dei corsi per Pizzaiolo e Aiuto cuoco attivati proprio dal Centro.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 201 volte, 1 oggi)