ASCOLI PICENO – Chissà se mister Rosario Pergolizzi conosce il personaggio della ‘maremma amara‘ di Argia, la donna povera e condottiera che era da supporto all’uomo contadino. Già perché proprio in Maremma, quando domani alle 15 il suo Ascoli affronterà il Grosseto nella sesta giornata di Lega Pro, lui sarà un pò come Argia: povero, negli uomini a disposizione,ma allo stesso senso combattivo, perché sicuro di fare una buona prestazione, nonostante, appunto, le assenze.

Senza gli infortunati Acampora, Colomba, Gragnoli, Hanine, Piacenti, Rosania e l’ultimo di mercoledì Scalise, con Giovannini ancora squalificato e la rinuncia (tecnica?) a Scognamillo, il tecnico bianconero dovrà appellarsi a chissà quale stratagemma nello scegliere undici giocatori da mandare in campo domani allo ‘Zecchini’. Lui stesso spiega: “Speriamo di mandare in campo la formazione migliore. Dovrò capire chi mi dà più garanzie, ma è innegabile che a destra abbiamo dei problemi“. Così, indovinare la formazione resta un’impresa. A cominciare dal modulo tattico. Viste le mancanze a centrocampo e nel ruolo di terzino destro, vedremo una difesa a tre? Pergolizzi non esclude nulla: “Ci potrebbero essere delle sorprese e potrei inventarmi qualcosa in tal senso. Posso giocare a cinque dietro, ma allo stesso tempo con tre uomini offensivi davanti. Quello che conta – continua – non è il sistema di gioco, ma la voglia di sacrificarsi dei giocatori. Io spero di sbagliare meno possibile, poi nella partita magari un episodio cambia tutto“.

Sul reparto avanzato, conclude: “Vegnaduzzo o Malatesta? Possono giocare entrambi, con un trequartista, o uno solo di loro. Vediamo“. Intanto l’allenatore siciliano ne ha convocati diciotto e da qui si può provare a scremare l’undici titolare: davanti a Russo potranno agire Giacomini a sinistra, e Gandelli a destra, con Bianchi e Schiavino centrali, nel caso di difesa a quattro. Per la difesa a tre Giacomini salirebbe sulla linea di centrocampo. In tale ipotesi, pare la più accreditata, sulla fascia di destra, ovvero il rebus del giorno, il tecnico potrebbe scegliere uno tra Carpani, Falzerano e Iotti. Pestrin, Randall e Capece sono i favoriti in mediana, con l’ultimo che andrà in panchina se l’attacco (molto difficile) sarà a tre. Tripoli e Malatesta, infatti, saranno probabilmente gli unici riferimenti offensivi.

Nell’articolo anche la video intervista (http://www.youtube.com/watch?v=IqoLW9GqsMY), con riprese e montaggio di Vincenzo Ingiulla, che sarà visibile anche sui canali della nuova emittente Super J Tv, visibile sui canali 603 (per le Marche) e 634 (per l’Abruzzo) del digitale terrestre.

Prob. formazione (3-5-2): Russo; Schiavino, Bianchi, Gandelli; Falzerano, Capece, Pestrin, Randall, Giacomini; Tripoli, Malatesta. A disp: Pazzagli, Di Gennaro, Iotti, Carpani, Scicchitano, Storani, Vegnaduzzo.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 540 volte, 1 oggi)