ASCOLI PICENO – Jazz al cotone, ma non solo. Arriva puntuale anche quest’anno il Cotton Jazz Club Ascoli con una nuova stagione di concerti, con tante novità che arricchiscono la proposta del Cotton affiancando agli appuntamenti live una serie di iniziative che offriranno occasioni di approfondimento nell’universo musicale.

La prima novità di cui prendere nota riguarda certamente il locale. I concerti si svolgeranno infatti presso C: Lounge (ex Birrodotto) in via dell’Aspo 1, zona Lu Battente (appena dopo le concessionarie Opel e Toyota e subito prima della concessionaria Ford), dove un palco completamente rinnovato vedrà avvicendarsi ed esibirsi i protagonisti della nuova stagione. Per il pubblico sarà una nuova occasione di assaporare l’atmosfera vera del jazz club, morbida, soffusa, in cui si può godere della musica gustando qualcosa da bere o anche cenando prima dei concerti.

Su questo palco protagonista sarà ovviamente la musica, continuando quella alta tradizione che vede ormai il Cotton Jazz Club Ascoli inserito e riconosciuto in quel circuito di club dove è vivo il richiamo delle star mondiali, al pari del Blue Note di Milano, dell’Auditorium di Roma, del Panic Jazz Club Marostica, Il Torrione di Ferrara.

I concerti della stagione 2013-24 si svolgeranno tutti il venerdì, a partire dall’8 novembre alle 21.45, quando il nuovo palco del Cotton Jazz Club Ascoli sarà inaugurato da una stella indiscussa del jazz internazionale e un padre riconosciuto della musica moderna italiana: Enrico Rava presenterà in anteprima per il Cotton alcuni brani del suo nuovo album, che uscirà a breve per la prestigiosissima etichetta ECM di Manfred Eicher. Rava si esibirà col suo quintetto che prevede la partecipazione di grandi musicisti come Gianluca Petrella (trombone), Giovanni Guidi (piano), Gabriele Evangelista (contrabbasso), Fabrizio Sferra (batteria).

Il secondo appuntamento della stagione ci porterà un po’ al di fuori delle sonorità del jazz, ma ci proietterà dentro un’esperienza musicale il cui nome è una pura garanzia. Ares Tavolazzi, Paolo Tofani, Patrizio Fariselli e Walter Paoli porteranno al Cotton un pezzo straordinario della storia della musica italiana. L’appuntamento con gli Area è per il 22 novembre: la sera riempiranno l’atmosfera di quel rock sperimentale di quella musica che continua ad appassionare intere generazioni; e nel pomeriggio incontreranno il pubblico in un incontro dialogo per conoscere la loro meravigliosa esperienza musicale e di vita che ha scritto indelebile il loro nome nella storia, non solo musicale, del nostro paese.

Il 29 novembre sarà la volta di un’artista che sta riscuotendo consensi in tutto il mondo e sta incantando le platee. Chihiro Yamanaha, è una delle pianiste più richieste sul circuito jazzistico mondiale, sarà protagonista di un concerto che dal Giappone porterà ad Ascoli tutta la freschezza di sonorità jazz mai scontate.

Un’altra grande star italiana sarà di scena il 6 dicembre sul palco del Cotton Jazz Club: Flavio Boltro è un trombettista di fama mondiale che da oltre vent’anni è tra i migliori talenti ricercati e voluti sul palco e in sala d’incisione dai musicisti più straordinari. Sarà una serata preziosa, quella con Boltro e la sua formazione, un’occasione imperdibile e assai rara per ascoltare questo straordinario musicista ad Ascoli Piceno.

La stagione live del Cotton Jazz Club continuerà poi il 17 gennaio con un nuovo appuntamento dal respiro internazionale. Cresciuto tra Londra e gli Stati Uniti, parte integrante dello storico quintetto del trombettista Tom Harrel, il sassofonista Wayne Escoffery sarà al Cotton con il suo quintetto stellare in una serata di vera magia musicale animata da composizioni che i critici definiscono intense e animate da un vero e proprio risveglio spirituale.

Stelle italiane, rock sperimentale, star internazionali, i concerti del Cotton Jazz Ascoli propongono così una stagione variegata e tutta nel segno dell’alta qualità, che riprenderà in primavera con nuove grandi sorprese.

Concerti ma non solo

Una stagione musicale, quella che sta per iniziare sotto il marchio del Cotton, che è fatta di grandi straordinari concerti ma non solo. Da quest’anno iniziamo a guardare anche a fare delle proposte per arricchire l’esperienza musicale.

Come il progetto realizzato insieme alla scuola Luciani: per ogni serata live ospiteremo gratuitamente un certo numero di allievi della scuola e questa aprirà le porte ai nostri soci, offrendo gratuitamente l’opportunità di poter assistere alle guide all’ascolto organizzate all’interno dell’istituto dal Prof. Marini.

Dopo il grande successo del ciclo di incontri “Tre passi nel jazz” dello scorso anno, per la stagione che sta per iniziare abbiamo immaginato una serie di incontri in cui, guidati da esperti e critici musicali, potremo disegnare insieme un percorso di approfondimento dentro l’ascolto e i legami tra musica, società e le altre arti.

Abbiamo già detto dell’incontro con gli Area il 22 novembre, ma domenica 27 ottobre proponiamo al pubblico un vero, gustoso, antipasto di stagione: presso la Libreria Rinascita, Alceste Ayroldi (docente, saggista e critico musicale delle riviste Musica Jazz Andy Magazine..) sarà al centro di un incontro in cui si discuterà di jazz e cinema. L’incontro sarà gratuito e maggiori informazioni saranno rese note nei prossimi giorni.

Nuovi incontri seguiranno e altre iniziative sono in cantiere, come l’ambizioso progetto di dar vita ad Ascoli a corsi di giornalismo e critica musicale in collaborazione con la rivista JazzIt e il suo direttore Luciano Vanni.

Concerti, conferenze, scuole, incontri con gli artisti: il Cotton jazz riparte con una proposta ricca che speriamo incontrerà il favore di vecchi e nuovi associati.

Per informazioni: web: www.cottonjazzclub.it – mail: info@cottonjazzclub.it – buonocoremauro@gmail.com

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 400 volte, 1 oggi)