ASCOLI PICENO – Il deferimento era solo la formalizzazione del sentore avvertito già diverse settimane prima. Ora, però, è arrivata l’ufficialità vera e propria: la Commissione Disciplinare Nazionale della Figc, preceduta da Sergio Artico, ha sanzionato l’Ascoli Calcio con due punti di penalizzazione da scontare, ovviamente, in questo torneo. Le motivazioni: per non aver presentato entro i termini fissati le dichiarazioni attestanti l’avvenuto pagamento dei contributi Inps e delle ritenute Irpef relative agli emolumenti di maggio e giugno 2013.

Inibito anche l’ex Amministratore Unico Roberto Benigni, che ha patteggiato gli iniziali 3 mesi, arrivando a due. Prosciolta sua figlia Silvia, perché estranea alle vicende amministrative societarie. Con questa ennesima penalizzazione, i bianconeri di Pergolizzi scendono a quota 6 in classifica nel Girone B di Prima Divisione.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 480 volte, 1 oggi)