ASCOLI PICENO – “Vogliamo una vera scuola pubblica“. Potrebbero riassumersi in questo slogan le motivazioni per le quali venerdì mattina centinaia di studenti protesteranno contro il governo Letta e i tagli all’istruzione con un corteo nel centro storico di Ascoli. Una manifestazione organizzata da rappresentanti degli istituti cittadini e dalle varie associazioni studentesche e che partirà venerdì 8 novembre alle 8,30 da piazza Giacomini.

Un corteo che gli stessi organizzatori tengono a precisare sia “apolitico, aperto e dedicato a tutti gli studenti. Non ci saranno bandiere politiche – spiegano -, ma invitiamo tutti i ragazzi che vogliono partecipare a portare con loro il tricolore, ovvero l’unica bandiera oggi veramente rivoluzionaria“. Questi i motivi della protesta: “Dal degrado delle strutture scolastiche e la carenza di materiale (anche di primaria importanza) negli istituti, ai tagli in generale verso l’istruzione che hanno portato a vere e proprie ‘classi pollaio’, con aule che arrivano a contenere anche oltre trenta studenti, passando per l’attacco al governo Letta per la mancanza di una vera scuola pubblica”.

Al corteo aderiranno gli istituti cittadini dell’Itcg ‘Umberto I’, dell’Ipsia ‘Sacconi’ e dell’istituto alberghiero, ma anche delle altre scuole seppur in maniera non organizzata. Giungeranno, inoltre, due pullman di ragazzi provenienti da Nereto, e altri studenti di Fermo e San Benedetto.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 677 volte, 1 oggi)