ASCOLI PICENO – “Come stiamo messi con la Russia?”. E la domanda del militante piddino a Pippo Civati divenne un cult. Tutto merito di “Gazebo”, trasmissione di Raitre condotta da Diego Bianchi che ha seguito l’appuntamento in Ascoli del candidato alle primarie del Partito Democratico, lanciando su twitter l’hashtag #risikodemocratico. Domande bizzarre, richieste sconcertanti. Come quella di pretendere pure “una risposta sulla Cina, sull’India e sul Kazakistan”. Perché la politica estera è una cosa seria.

Ci sono poi quesiti più sentiti: “Non c’è nessuna donna tra pretendenti alla segreteria. Che fine ha fatto la Serracchiani?”. Informarsi sull’esito delle ultime elezioni Regionali in Friuli magari non sarebbe stato sbagliato.

Tra volti noti del panorama locale fa capolino anche Giorgio Mancini, coordinatore provinciale di Sinistra Ecologia e Libertà e forse nostalgico dei tempi che furono. Pur essendo fuori dal Pd, si occupa e preoccupa per il Pd: “Se vince Renzi si apre uno scenario dove nella maggiore forza di sinistra le due leadership alla guida sono due ex democristiani. In quel caso che fai? Resti? Continui ad astenerti? O cerchi di ricomporre il centrosinistra?”.

Civati ascolta, snocciola battute e quando interviene ricorda che “queste primarie non sono un conflitto tra persone, ma una battaglia sulle idee e le cose da fare”. In fondo “siamo un partito di gente perbene, non roviniamolo”. Se ne va tra gli applausi, con in testa un dubbio amletico: “Come sono messo con la Russia?”.

Per guardare il video della puntata di giovedì cliccare QUI.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.410 volte, 1 oggi)