VIAREGGIO (4-3-3): Gazzoli; Peverelli, Lamorte, Conson, Falasco (23′ st Marongiu); Della Latta (31′ st Pizza), Gemignani (14’st Rosafio), Galassi; Gerevini, Vannucchi, De Vena. A disp: Montenegro, Mancini, Fabiani, Pirone. All: Lucarelli

ASCOLI (4-2-3-1): Russo; Scalise, Scognamillo, Schiavino, Giacomini; Falzerano, Capece ( 34′ stDi Gennaro), Pestrin, Scicchitano (12′ st Gendelli); Tripoli, Vegnaduzzo (26′ st Gragnoli). A disp: Pazzagli, Massei, Grilli, Storani. All: Mariani (Giordano squalificato)

Arbitro: Morreale di Roma

Ammoniti: Falasco, Gemignani, Lamorte, Della Latta, Gerevini

ASCOLI PICENO – Sfuma sul destro di Matia Vegnaduzzo al 10′ della ripresa il primo successo sulla panchina ascolana per mister Bruno Giordano. Dopo l’esordio amaro in quel di Pisa di una settimana fa, la Toscana poteva regalare i primi tre punti della nuova gestione tecnica, ma allo stadio ‘Dei Pini’ Pestrin e compagni non vanno oltre lo 0-0. In tribuna a vedere il match anche Costantino Nicoletti, prossimo presidente dell’Ascoli, che domani alle 16,30 (diretta su PicenoOggi.it) si presenterà a media e tifosi presso la sala stampa del ‘Del Duca’.

Giordano conferma grosso modo la formazione vista contro gli uomini di Pagliari, con l’eccezione di Scicchitano per Gandelli e Schiavino al posto dello squalificato Rosania. Primo tempo con l’Ascoli passivo, mentre il Viareggio di Cristiano Lucarelli sfiorava il vantaggio, negato solo da buoni interventi di Russo e da un salvataggio sulla linea di Scicchitano. Picchio pericoloso solo da fuori e con Falzerano che, sullo scadere di frazione, in area sciupa l’1-0.

Nella ripresa, dopo un botta e risposta Tripoli-De Vena, ecco la più nitida palla gol bianconera: Pestrin viene atterrato in area e l’arbitro non ha dubbi: è rigore. Sul dischetto va Vegnaduzzo (tre gol nelle ultime tre gare), ma la palla si alza e scheggia l’incrocio dei pali. E’ il secondo penalty sbagliato su due ricevuti per l’Ascoli, dopo quello calciato sempre fuori da Giorgio Capece contro il Barletta alla seconda giornata. La partita da lì vive di poche emozioni e con molti capovolgimenti di fronte. I bianconeri ci provano con Tripoli, il Viareggio con Vannucchi. Ma lo 0-0 era destino. Da segnalare tra gli ascolani il ritorno in campo di Daniele Gragnoli dopo l’infortunio.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 783 volte, 1 oggi)