ASCOLI PICENO – L’attuazione del Piano di Area Vasta 5 procede. L’entità di riferimento per l’ottimizzazione dei servizi sanitari si arricchisce infatti di 4 dipartimenti funzionali ospedalieri: il primo dedicato alle acuzie vascolari e traumatiche, il dipartimento onco-ematologico, quello delle post-acuzie e cronicità, infine quello farmaceutico.

Il primo dipartimento funzionale è stato istituito per l’assistenza e la cura di quelle patologie vascolari acute, come l’ictus e l’infarto; il secondo dipartimento è il riferimento per i percorsi assistenziali oncologici; il terzo è dedicato ai percorsi riabilitativi e a quelli legati a patologie croniche più serie come diabete, scompenso cardiaco e insufficienza renale; il quarto dipartimento è la testimonianza di quanto si dia importanza alle strategie di controllo della spesa farmaceutica territoriale e ospedaliera.

I dipartimenti funzionali contribuiranno, attraverso la loro composizione multidisciplinare e trasversale, al perseguimento di obiettivi specifici quali il recepimento e l’adattamento locale delle linee guida per lo sviluppo e il governo dei percorsi assistenziali a cui sono dedicati, l’implementazione della Ricerca Clinica, nonché l’analisi e il contenimento dei costi per processo.

Altra caratteristica dei nuovi dipartimenti è il loro dinamismo, nel senso che la loro composizione e il loro numero potrà subire variazioni a seconda delle priorità di salute, dei cambiamenti nell’epidemiologia e nei bisogni assistenziali espressi dalla popolazione dell’Area Vasta 5.

 

 

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 292 volte, 1 oggi)