ASCOLI PICENO – Prende il via oggi la quarta giornata nazionale delle Piccole e Medie Imprese denominata Pmi Day “Industriamoci” il cui scopo è l’avvicinamento del mondo della scuola con il mondo dell’impresa.

Anche quest’anno il Comitato Piccola Industria di Confindustria Ascoli Piceno si è attivato favorendo un significativo matching tra la filiera produttiva e quella formativa: un flusso di circa 500 soggetti tra studenti e docenti provenienti da 10 istituti scolastici si muoverà per visitare 15 aziende distribuite su tutto il territorio, dalla costa all’entroterra.

“Abbiamo lanciato il Pmi Day nel 2010 – afferma il Presidente di Piccola Industria Confindustria, Vincenzo Boccia – per raccontare ai giovani l’impresa e cosa essa ha rappresentato e rappresenta per il Paese. Grazie alle tantissime Pmi che con entusiasmo hanno condiviso e realizzato questo importante percorso di Piccola Industria, gli studenti, gli insegnanti, le scuole hanno accolto il nostro invito sempre più numerosi: 15mila partecipanti alla prima edizione, quasi il doppio l’anno successivo e circa 40mila nella terza Giornata lanciata insieme a Federalimentare. Con l’iniziativa di quest’anno saranno oltre 100mila i ragazzi complessivamente coinvolti nell’arco delle quattro edizioni. A loro – prosegue Boccia – apriamo le nostre imprese, portandoli nei luoghi dove il valore della competenza e la cultura del fare danno vita a prodotti e a servizi che fanno l’eccellenza e la forza della nostra economia. A loro vogliamo far conoscere l’importanza dell’industria: senza imprese non c’è sviluppo. Quelle imprese che sono il fondamentale del Paese e che, nonostante le difficoltà della crisi, puntano con determinazione alla crescita, unica via per difendere il lavoro e il futuro delle nuove generazioni”.

Secondo Giovanni Tardini, Presidente di Piccola Industria di Confindustria Ascoli Piceno, “si riconferma, anche in un momento difficile come questo, il successo per un format apprezzato in primo luogo dagli studenti. A dimostrazione della crescente sensibilità sul tema, sempre più spesso docenti e dirigenti ci richiedono supporto nell’individuazione di imprese disponibili a favorire tutti i possibili percorsi che facilitino l’inserimento in azienda dei giovani, dai tirocini formativi ai percorsi di alternanza scuola-lavoro. Percorsi da cui non è più possibile prescindere e in cui Confindustria crede fermamente perché contribuiscono a ridare valore e posizione delle PMI, riconoscendone il ruolo sociale e collettivo”.
Le aziende partecipanti sono CIA LAB SRL, ELANTAS ITALIA SRL, ELETTROMECCANICA ADRIATICA SPA, ELETTROPICENA SUD SRL, HOTEL VILLA CORALLO SRL, HP COMPOSITES SRL, JOHNSON HEALTH TECH SPA, LINERGY SRL, MANCINI SPA, MAFLOW BRS SRL, MARY CONFEZIONI, MOVINOX SRL, SERVIZI ITALIA SRL, SITEM SRL e TENUTE DEL BORGO SRL.
Per quanto riguarda le scuole, dal capoluogo hanno aderito l’IPSIA “SACCONI”, l’IPSSCT “CECI”, l’ITCG “UMBERTO I°”, il LICEO CLASSICO, “STABILI-TREBBIANI”, l’ITS “MAZZOCCHI”, l’IST “E. FERMI”, il LICEO ARTISTICO “O. LICINI”, quindi l’IPSIA di Comunanza, infine l’IPSSAR “F. BUSCEMI” e l’IPSIA di San Benedetto del Tronto.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 207 volte, 1 oggi)