ASCOLI PICENO – Sorpresa di formazione per l’Ascoli in questa dodicesima giornata di Lega Pro. Per la sfida alla capolista, infatti, il tecnico Bruno Giordano rinuncia a Matias Vegnaduzzo, tre reti nelle ultime quattro gare, e lancia dal 1′ il giovane Daniele Gragnoli , nel 4-3-3, con Malatesta in panchina. Gandelli confermato sulla fascia. In panchina anche Rosania, Hanine e Di Gennaro. Confermiamo che Vegnaduzzo è fuori per scelta tecnica. Capitolo tifosi: stadio deserto (foto) con poche decine di spettatori sparsi tra curva e distinti. Undici i tifosi ospiti. Queste le formazioni ufficiali.

ASCOLI (4-3-3: Russo; Scalise, Schiavino, Scognamillo, Giacomini; Capece, Pestrin (cap.), Gandelli (29′ st Hanine), Tripoli, Gragnoli (20’st Malatesta), Falzerano. A disp: Pazzagli, Rosania, Di Gennaro, Massei, Scicchitano. All: Giordano

PONTEDERA (3-5-2): Lenzi; Regoli (40′ pt Galli), Gonnelli, Romiti; Settembrini, Regoli, Verruschi, Caponi (cap.), Grassi (33′ st D’Agostino), Pastore; Grassi, Arrighini (24′ st Bartolomei). A disp: Ricci, Del Carlo, Gasbarro, Picone. All: Indiani

Arbitro: Ripa di Nocera Inferiore

Ammoniti: Pastore, Falzerano, Regoli, Gragnoli, Galli

Spettatori: 791, di cui 510 paganti per un incasso di 2.925 per la giornata

RetI: Malatesta al 46′ st e al 48′ st

PRIMO TEMPO

1′ Cominciata la gara, dopo un minuto di silenzio per la scomparsa del campione olimpico d’equitazione D’Inzeo.

2′ Col fischio d’inizio è cominciata anche la contestazione fuori (foto). Con circa duecento ultras che lanciano cori contro la società e l’ex presidente, ma azionista di maggioranza, Benigni, al quale è stato anche dedicato uno ‘striscione’. Esplose anche diverse bombe carta.

9′ Bella azione ascolana con Scalise che arriva sul fondo dopo una verticalizzazione di Falzerano, ma il suo cross è intercettato in presa bassa da Lenzi.

14′ Episodio dubbio in area ospite: Tripoli lanciato verso la porta viene disturbato da un difensore e cade a terra. Proteste ascolane, ma Ripa non fischia.

17′ Punizione per il Pontedera: Grassi a giro poco fuori area, un metro fuori dalla porta di Russo.

21′ Arbitraggio che lascia a desiderare per quanto rigurarda l’Ascoli. Molti falli, specie a centrocampo, non fischiati per i bianconeri. Nell’ultima occasione è stato ammonito Falzerano per proteste.

22′ E’ comunque sempre il Picchio a gestire la gara e ad attaccare. Un cross dalla sinistra di Giacomini viene deviato fuori di testa da Tripoli, posizionato al centro dell’attacco con Gragnoli, a sorpresa a destra.

30′ Primo sussulto di Gragnoli, che si accentra da sinistra e prova il rasoterra. Fuori di pochi metri

31′ Gioca bene l’Ascoli: grande lancio di un sempre più in crescita Capece che pesca Scalise sulla fascia, l’esterno sfrutta una scivolata di Pstore, entra in area ma Falzerano viene anticipato di poco.

32′ Palo dell’Ascoli! Capece, dopo un servizio di tacco di Pestrin, spara da fuori area e la sfera prende il legno alla destra di Lenzi.

33′ Corner del Pontedera, contropiede dell’Ascoli con Falzerano che si fa quarantametri, ma Regoli lo trattiene. Ammonito il terzino.

35′ Ancora Picchio: Falzerano raccoglie la sfera da fuori e tenta il sinistro a giro. Alto non di molto.

36′ Come si era auspicato alla vigilia, mister Giordano ha ottenuto di sedersi nella panchina di destra, perché più vicina alla curva sud. Peccato che gli spalti siano quasi vuoti.

40′ Sostituzione per infortunio del Pontedera: Galli per Regoli.

43′ Ancora Ascoli che attacca, sempre sulla destra: Falzerano va sul fondo e mette in mezzo, ancora Lenzi ad anticipare tutti in presa bassa.

44′ Occasionissima bianconera: Capece tira, ma svirgola e serve Tripoli solo in area, controllo e tiro al volo, Lenzi si tuffa e blocca.

45′ Finisce il primo tempo. Solo Ascoli nei primi 45′ con occasioni per Tripoli e Capece (palo). Picchio sostenuto dal pochissimo pubblico presente. Fischi, invece, per il direttore di gara.

SECONDO TEMPO

1′ Ricominciata la sfida. “Nicoletti ennesimo pupazzo. Famiglia Benigni fuori dalla società“. Questo lo striscione esposto dai tifosi fuori dallo stadio.

6′ Ennesimo episodio arbitrale discusso: intervento deciso di Gragnoli, ma sulla palla. L’arbitro fischia fallo e lo ammonisce.

10′ Pontedera vicino al gol: grande magia di Arrighini che lanciato a centrocampo, da posizione angolatissima, sorprende Russo con un pallonetto che tocca la traversa.

14′ Ripresa che vede regnare l’equilibrio: gli ospiti sembrano meno timorosi, mentre l’Ascoli continua a mantenere un baricentro abbastanza alto. Il Picchio sembra pagare la giornata non proprio brillante finora di Tripoli, che sembra pagare la posizione centrale in attacco.

17′ Settembrini trova spazio sulla trequarti ascolana, fa partire un sinistro rasoterra che si spegne sul fondo.

18′ Giordanop ha invertito gli esterni offensivi, ma è evidente che l’Ascoli è in calo, mentre gli ospiti stanno provando a fare la partita.

19′ Rasoterra di Pestrin centrale, come sempre tra i migliori.

20′ Finisce la gara di Gragnoli, entra al suo posto Malatesta.

21′ Pericolo per l’Ascoli: Arrighini, il più vivace tra i suoi, va sul fondo sorprendendo un ingenuo Scognamillo, mette in mezzo ma Capece anticipa, con Pestrin che esce in grande stile, driblando al limite dell’area.

27′ Ancora una conclusione di Capece, ma stavolta il tiro è da dimenticare.

29′ Rientro sul terreno di Hanine, dopo l’infortunio, che sostituisce Gandelli.

34′ L’Ascoli continua a costruire buone azioni, specie sugli esterni e con un Falzerano in grande spolvero. La difesa ospite, in qualche modo, allontana le minacce.

36′ Picchio vicino all’1-0: punizione dai trenta metri, sinistro potente di Giacomini che sfiora il palo sinistro di Lenzi, rimasto fermo nell’occasione. Bianconeri a fare la gara, ora.

41′ Azione di rimessa del Pontedera, ma senza grosse idee: al tiro va Caponi, ma Russo blocca.

42′ Ancora Falzerano a creare i pericoli maggiori: sfonda sulla sinistra, arriva sul fondo, ma Malatesta non trova l’impatto disturbato da un difensore.

45′ Sceneggiata di Galli che, sfiorato da Pestrin, cade a terra disperandosi. Punizione per il Pontedera che non porta a niente.

45′ Tre i minuti di recupero

46′ ASCOLI IN VANTAGGIO: HA SEGNATO MALATESTA!!!! Grande cross di Scalise preciso per il tuffo di Malatesta che anticipa tutti e insacca sul primo palo. Secondo centro per l’attaccante subentrato nella ripresa. Grande gioia al ‘Del Duca’.

47′ Battibecchi in tribuna gialla e rossa, dove sono presenti decine di tifosi ospiti.

48′ RADDOPPIO DI MALATESTA: 2-0 in contropiede, con l’attaccante che vince un duello con un difensore e, da solo davanti a Lenzi, lo buca di sinistro.

48′ FINISCE LA GARA: L’ASCOLI BATTE LA CAPOLISTA PONTEDERA! Una doppietta di Malatesta nel recupero decide una gara ben giocata dal Picchio, a lunghi tratti padrone del gioco. Momenti di tensione in tribuna mentre vi stiamo scrivendo, dove molti tifosi, ma anche dirigenti ospiti, sono venuti quasi a contatto con la gente ascolana. Picchio che torna alla vittoria interna dopo oltre sette mesi (28 marzo, 3-1 al Grosseto). Striscione (vedi testo in cronaca) contro la famiglia Benigni. Tra poco le interviste dalla tribuna stampa.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 3.855 volte, 1 oggi)