PERUGIA: Koprivec, Conti, Comotto (cap.), Filipe, Massoni (15′ st Sini), Scognamiglio, Insigne (22′ st Sprocati), Nicco, Eusepi (32′ st Mazzeo), Moscati, Fabinho. A disp: Stillo, Daffara, Mungo, Vitofrancesco. All: Camplone

ASCOLI: Russo; Scalise, Rosania, Schiavino (29′ pt Carpani), Scognamillo; Falzerano (29′ st Hanine), Capece (22′ st Gragnoli), Pestrin (cap.), Gandelli, Giacomini; Malatesta. A disp: Pazzagli, Massei, Di Gennaro, Scicchitano. All: Giordano

Arbitro: Lanza di Pinerolo

Ammoniti: Comotto, Malatesta, Scognamillo, Carpani

Espulso: 25′ st Carpani

Reti: 19′ pt Eusepi, 40′ pt e 31′ st Fabinho, 18′ st Scognamillo, 92′ Hanine

ASCOLI PICENO – Cade il Picchio al ‘Renato Curi’ di Perugia contro la squadra di mister Camplone. Una sconfitta per 3-2 in una gara tenuta viva dagli uomini di Giordano, nonostante le difficoltà di organico e un avversario tra i più dotati tecnicamente. Al doppio vantaggio biancorosso firmato da Eusepi e Fabinho ha accorciato un gol in mischia del difensore Scognamillo. Poi l’episodio che ha compromesso la gara: l’espulsione del giovane Carpani, con un doppio giallo ravvicinato, che anticipava il 3-1 ancora di Fabinho. Inutile il 2-3 di Hanine quasi a tempo scaduto.

Mister Giordano faceva i conti con l’emergenza, specie in attacco: l’abbandono di Vegnaduzzo e la squalifica di Tripoli hanno fatto sì che il solo Falzerano facesse da spalla alla prima punta Malatesta. Giacomini, poi, veniva avanzato a centrocampo, con Scognamillo riproposto in difesa. L’inizio è dei padroni di casa che con Insigne e Nicco creano diversi grattacapi alla retroguardia bianconera. E così, se il punteggio regge il merito è dell’estremo ascolano Russo. Al 19′, però, arriva l’1-0: Nicco è autore di una bella azione personale che termina con l’assiste per Eusepi che da pochi passi sigla il vantaggio. L’Ascoli collezione corner (alla fine saranno 10 a 2 ), ma poche occasioni. Alla mezz’ora una tegola per Giordano: Comotto entra duro su Schiavino che esce infortunato: dentro Carpani, con Giacomini che torna in difesa.

Dopo un’occasione per Malatesta, però, ecco il 2-0: Fabinho entra in area e supera due avversari, spara di sinistro da posizione angolata e buca Russo: azione caparbia ma aiutata anche da qualche rimpallo. Dopo un tiro di Giacomini squadre negli spogliatoi.

La ripresa mantiene gli stessi equilibri del primo tempo. Così, dopo velleitari tentativi dei grifoni, il Picchio al 18′ fa 1-2: all’ottavo corner, Scognamillo in mischia segna la sua prima rete da professionista, ricevendo anche un’ammonizione per la veemenza con la quale raccoglie la sfera dentro la porta per tornare a centrocampo. Partita riaperta, ma per poco. Al 25′, infatti, dopo che Giordano aveva inserito il secondo attaccante, Gragnoli, per Capece, Carpani riceve il secondo giallo a distanza di cinque minuti e va negli spogliatoi lasciando i suoi in dieci. Il risultato è dato da spazi aperti per gli avanti di casa: nella specie, al 31′, è ancora Fabinho con la sua velocità a sorprendere i centrali difensivi bianconeri per bucare Russo con un pallonetto. 3-1 e resa dei conti inevitabile. Il Perugia attacca, sfiora il 4-1 con i neoentrati Sprocati e Mazzei, ma l’Ascoli ha l’ultimo sussulto: al 92′ Hanine ribatte in rete una corta respinta di Koprivec per il 3-2. L’ultima gioia dei seicento ascolani assiepati sulle gradinate del ‘Renato Curi’.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 734 volte, 1 oggi)