ASCOLI PICENO – In seguito alla delibera dell’Assemblea dei soci di Restart Srl di aumentare il capitale sociale dagli attuali 3,5 milioni di Euro fino a 5,5 milioni di Euro, la Fondazione Cassa di Risparmio di Ascoli Piceno ha deciso di aderire e di mantenere la propria quota societaria, pari a circa il 15%.

“La Fondazione è giunta a tale decisione dopo aver preso atto delle molteplici manifestazioni di sostegno al progetto del Polo tecnologico e, più in generale, al processo di riqualificazione e valorizzazione dell’area ex Sgl Carbon, provenienti da diversi ambiti della comunità. La Fondazione ha inoltre attentamente ascoltato le diverse ed eterogenee esortazioni a continuare sulla strada dell’impegno in Restart Srl, ed in particolar modo la richiesta di sostenere nuova occupazione in un territorio, quello Piceno, che necessita una profonda ristrutturazione e la riconversione del suo sistema industriale e produttivo” si legge nella nota.

“La Fondazione, oltre alle normali valutazioni di carattere economico finanziario, ha ritenuto fondamentale, nel processo decisionale che l’ha condotta ad aderire all’aumento di capitale sociale, la procedura di dialogo e condivisione adottata da Restart nei confronti delle decine di piccole e medie imprese interessate, che la Fondazione ritiene una ricchezza per il territorio e, soprattutto, per Restart” conclude.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 309 volte, 1 oggi)