ASCOLI PICENO – Operazione dei carabinieri del capoluogo ascolano contro il mercato nero del pesce. Arrestate sette persone provenienti da Cerignola (Fg) per aver rubato del pesce dal valore di 200 mila euro in una ditta nel Maceratese. Le forze dell’ordine stavano già indagando su una serie di furti dalle stesse modalità nel Fermano e vicino a Macerata ai danni di aziende alimentari e calzaturiere. Era stata rilevata in più episodi la presenza di alcune macchine di pregiudicati provenienti dalla provincia foggiana. Le indagini hanno poi portato all’individuazione di un camion, scortato da due auto, intercettato e bloccato lungo l’A14 su un viadotto fra due gallerie vicino a Porto San Giorgio. I fermati non hanno opposto resistenza. La merce era destinata al mercato nero in occasione delle festività natalizie.

Gli arrestati sono F.P.G. di 22 anni, G.G. di 44 anni, M.M. di 22 anni, S.M. di 29 anni, M.M. di 38 anni, G.G. di 36 anni e T.A. di 39 anni. Sono tutti accusati di furto aggravato in concorso e rinchiusi presso il carcere di Ascoli.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 621 volte, 1 oggi)