CASTEL DI LAMA – Richiesta di dimissioni del sindaco Patrizia Rossini (Pd) da parte dell’ex assessore Francesco Ruggieri. Il motivo? L’incapacità della maggioranza di approvare il bilancio, passato per la seconda volta in Consiglio Comunale.

“Di fronte ad una situazione del genere ci si sarebbe aspettati un atto di responsabilità del Sindaco, l’unico possibile: rassegnare le dimissioni. Un atto che però non è arrivato e che condanna il nostro Comune alla paralisi amministrativa, allo stallo, all’inerzia. Ancora una volta prevale,  nel sindaco Rossini, la voglia di rimanere attaccata alla poltrona,di continuare a percepire lo stipendio finché è possibile, finché si può – scrive Ruggieri – Castel di Lama non può permettersi il lusso di aspettare: molte famiglie di nostri concittadini vivono una crisi drammatica ed hanno di fronte la prospettiva di un Natale amaro, senza gioia”.

“Proprio per aiutare queste fasce deboli in estrema difficoltà ho proposto, e lo ribadisco con ancora più forza, il taglio radicale dei costi della politica, degli sprechi e dei privilegi dei pochi e soliti amici di chi amministra: con i soldi risparmiati, 200 mila euro, dobbiamo,andare incontro a chi non riesce a pagare, mutuo, affitto, bollette; dobbiamo rendere gratuito il trasporto e la mensa scolastica; dobbiamo istituire un reddito minimi di cittadinanza per chi ha perso o non trova lavoro. Sono cose che si possono fare subito, già dalla prossima settimana” continua.

“Il sindaco di deve dimettere e, con il Commissario, una nuova maggioranza potrà approvare quelle modifiche al bilancio per rendere possibili le azioni che ho appena elencato. Così ridaremo trasparenza e moralità alla politica, due parole che purtroppo non appartengono più al suo vocabolario: stà cercando infatti un accordo torbido, sottobanco, con la destra, che gli consenta di sopravvivere. Gli effetti si sono già visti con l’astensione del consigliere di Forza Italia, Annarita Cinaglia nell’ultimo consiglio: larghe intese anche a Castel di Lama, il Partito Democratico a braccetto con i berlusconiani della prima ora! Non è questo quello che meritano i nostri Concittadini. È ora di cambiare verso!”

 

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 713 volte, 1 oggi)