ASCOLI PICENO – Si conclude mercoledì 11 dicembre, il ciclo di conferenze dal titolo “Incontri al Museo: le collezioni civiche di Ascoli Piceno” promosso dalla gestione Musei Civici di Ascoli Piceno in collaborazione con Stefano Papetti, curatore scientifico delle raccolte museali di Ascoli Piceno.
Dopo il successo della conferenza su Adolfo De Carolis e Domenico Ferri in occasione della riapertura delle sale del secondo piano della Pinacoteca, il terzo ed ultimo incontro sarà dedicato ad uno degli artisti più rappresentativi del ‘900: Osvaldo Licini.

Domani, 11 dicembre, alle ore 17.00 presso la sala Pastori del Polo Culturale Sant’Agostino, il professor Stefano Papetti interverrà sul tema: “Un protagonista del Novecento: Osvaldo Licini”. Per motivi di salute l’artista maceratese Nino Ricci (amico del pittore di MonteVidon Corrado) di cui era previsto un intervento non potrà essere presente.

Dopo la conferenza il pubblico avrà la possibilità di visitare la Galleria d’Arte Contemporanea O. Licini guidati dal professor Papetti. Per l’occasione saranno esposte alcune preziose fotografie scattate nel 1956 da Licini e da Nino Ricci che immortalano il luoghi più significativi di Ascoli in particolare piazza Arringo e piazza del Popolo. Le foto provengono dall’archivio iconografico del Comune di Ascoli Piceno e insieme ad esse saranno esposti volumi appartenuti a Licini, all’interno dei quali il pittore amava disegnare i bozzetti preparatori delle sue opere principali e scrivere appunti a matita o a penna.

Accanto ai questi oggetti si potranno ammirare alcuni inediti disegni realizzati da Nanny Ehlmstromm anch’essi provenienti dal ricco corpus di disegni liciniani della Galleria d’Arte Contemporanea. L’incontro dedicato ad Osvaldo Licini si concluderà idealmente con un ultimo appuntamento sabato 14 dicembre alle ore 17.00: per chi vorrà ci sarà l’opportunità di visitare, accompagnati da Stefano Papetti, la Casa Licini a MonteVidonCorrado, che verrà riaperta al pubblico proprio sabato dopo il lungo restauro.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 201 volte, 1 oggi)