ASCOLI PICENO – Ora è ufficiale. La procura ascolana ha notificato a V.P., ex infermiere ascolano di 53 anni, l’iscrizione nel registro degli indagati a proposito della scomparsa di Jadwiga Maria Stanczyk, badante polacca scomparsa il primo dicembre scorso ma che, per magistratura e polizia, è morta vittima di un incidente stradale lungo il ponte di San Filippo ad Ascoli. Fissato l’interrogatorio dell’indagato che avverrà entro la settimana (probabilmente il 13 dicembre), come confermato dall’avvocato Massimino Luzi. L’accusato dovrà difendersi dall’ipotesi di reato di omicidio colposo, omissione di soccorso, occultamento o soppressione di cadavere. Secondo gli investigatori sarebbe stato lui a investire con l’auto la badante senza prestarle soccorso.

Ancora senza esito le ricerche del corpo della donna nonostante l’aiuto di una squadra sub dei Vigili del Fuoco e di un cane molecolare.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 527 volte, 1 oggi)