ASCOLI PICENO – Valerio Passalacqua, il presunto responsabile della morte di Maria, si dichiara ancora una volta innocente. Assistito dall’avvocato Massimino Luzi ha dichiarato al magistrato la sua versione. “Imboccando in auto il ponte di San Filippo ho visto una persona che si agitava, l’ho schivata, poi ho sentito un colpo sotto la macchina, e ho notato il parabrezza rotto. Sono tornato indietro, ma sul ponte non c’era nessuno, avevo trascorso la serata con alcuni amici, ma ho bevuto solo una birra e un caffè”. Ha aggiunto di aver visto una persona agitarsi ma l’avrebbe schivata allargandosi sulla sinistra e solo qualche metro dopo ha sentito una botta sotto all’auto e notato il parabrezza sfondato, poi è tornato indietro e non ha visto niente.

Il legale dell’assistito ha evidenziato che la condotta dell’accusato non è compatibile con le accuse gravi che gli sono state mosse (omicidio colposo, omissione di soccorso e occultamento o soppressione di cadavere).

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 377 volte, 1 oggi)