ASCOLI PICENO – Dopo il recente maltempo sono stati decisi dei sopralluoghi nelle infrastrutture considerate a rischio. Critica la situazione del ponte di San Filippo. La prima mossa, obbligatoria, da compiere sarà la messa in sicurezza del costone sovrastante, dalla quale si è staccato un enorme masso mettendo a repentaglio anche l’incolumità delle persone con il forte pericolo di possibili smottamenti. Un geologo sta verificando la situazione morfologica per intervenire con un “tampone” che costerà intorno ai 130 mila euro.

L’intervento, previsto per la fine dell’anno, procederà sul consolidamento e la riqualificazione del ponte, oltre al tamponamento del costone. Sarà ripristinata almeno la normale circolazione a doppio senso sul ponte dopo la decisione di istituire un unico senso di marcia a causa dell’emergenza maltempo.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 507 volte, 1 oggi)