ore 14 L’Ascoli Calcio è ufficialmente fallita. Nominati i curatori fallimentari.

ASCOLI PICENO – L’Ascoli Calcio 1898 verso il fallimento. L’udienza si è tenuta presso il Tribunale di Ascoli dalle 10 alle 10.40, nell’ufficio di Raffaele Agostini, giudice fallimentare. Per l’Ascoli era presente l’amministratore unico Costantino Nicoletti, il direttore sportivo Raffaele Auriemma, accompagnati dai legali delle varie parti tra cui quello della famiglia Benigni, Marozzi, e il commissario giudiziale dell’Azzurra Free Time che ha intentato la causa di fallimento. Alle 13 è attesa la sentenza, che, sembra scontato, va verso il fallimento.

Nicoletti ha avuto un colloquio con i tifosi, presenti in circa 30, all’uscita e ha detto loro la società tornerà al suo legittimo proprietario, ovvero la città: “Il giudice sta scrivendo la sentenza. Ormai è fatta”.

PRESTO AGGIORNAMENTI

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 4.280 volte, 1 oggi)