Ascoli Towers: O’Leary 15, Belardinelli 2, Galieni, Luzi, Ciccanti, Cavoletti 6, Smikle 28, Cumming, Nanni 14.

Macerata: Cherubini 2, Pepi ne, Tiberi 4, Centioni 6, Santinelli 6, Foresi 13, Core 4, Ortenzi 13, Staffolani 21, Panaro.

ASCOLI PICENO – Altra gara giocata a viso scoperto per i ragazzi di coach Aniello, che vanno in campo con energia ed entusiasmo, ne viene fuori una gara equilibrata che vede l’esordio dell’ennesimo classe 98, questa volta è il turno dell’ala forte James Cummings, uno degli ultimi recultati che gioca anche minuti di qualità cosi come l’altro pari età, il playmaker Galieni.

La gara, che è stata giocata ottimamente da entrambe le squadre e si è decisa solo nei secondi finali, lasciando per l’ennesima volta l’amaro in bocca allo staff bianconero, comunque soddisfatto del lavoro svolto e dei quotidiani miglioramenti. Vittoria meritata per gli ospiti con Staffolani autore di giocate incredibili e senza mezzi termini assolutmente decisvo nel portare a casa i due punti.

Per Ascoli, che ruota come al solito tutto il roster, ottima prova da leader di Smikle e da non sottovalutare la partita della coppia di ali under O’leary- Nanni.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 97 volte, 1 oggi)