ASCOLI PICENO – Il Progetto Marche Wave promosso dalla Provincia per abbattere il cosiddetto digital divide, ossia la disparità di accesso alla rete è stato presentato nella Sala Consiliare di palazzo San Filippo, alla presenza di sindaci, amministratori, operatori e cittadini, dal Presidente della Provincia Piero Celani, dal Consigliere Provinciale Raffaele Rossi, dal Dirigente del Servizio Informatica dell’Ente Domenico Vagnoni e dal funzionario che ha curato il progetto  Andrea Stipa.

“Abbiamo realizzato con risorse dell’importo complessivo di oltre 618 mila euro, di cui 515 mila con i fondi Por-Fesr erogati dalla Regione e oltre 103 mila euro a carico della Provincia, la copertura a banda larga con tecnologia wireless a favore delle aree territoriali del Piceno non raggiunte da Adsl e, nelle prossime settimane, saranno avviati i servizi telematici” ha dichiarato con soddisfazione il Presidente Celani. “Le imprese e i cittadini – ha infatti sottolineato il Presidente – non hanno solo bisogno di infrastrutture materiali come strade, ponti, marciapiedi, ma anche delle cosiddette infrastrutture intangibili o immateriali come la rete per comunicare a livello globale e vendere prodotti o accedere a servizi e, finalmente, dopo aver superato tante difficoltà abbiamo potuto spendere le risorse acquisite realizzando l’importante infrastruttura di proprietà della Provincia a disposizione della comunità locale”.

“Mi complimento con la struttura per il buon lavoro fatto – ha affermato il consigliere Rossi – abbiamo infatti raggiunto con questo ulteriore intervento una copertura complessiva del 96% della popolazione picena dal punto di vista telematico: una distribuzione che sicuramente è tra le più alte in Italia e, ci stiamo adoperando, per realizzare dei progetti che pongano il nostro territorio all’avanguardia”.

Molto interesse da parte dei sindaci presenti per l’avvio dei servizi mediante l’installazione di antenne che portano la banda larga nelle zone in digital divide. Si è aggiudicata la gara per la realizzazione della rete wireless la società Ati Wii Marche che, come prevede il bando, ne prenderà la gestione e la Provincia avrà un ritorno economico sull’utile fatturato della vendita dei servizi da parte della ditta aggiudicataria da reinvestire nell’infrastruttura. E’ inoltre previsto il WholeSale, cioè che tutti gli operatori di telecomunicazioni interessate possono affittare la struttura telematica.

“Si sta lavorando con l’Upi Regionale affinché la Regione Marche assegni ulteriori risorse POR-FESR da destinare a nuovi interventi di completamento della struttura telematica a vantaggio delle aree residue del territorio non ancora raggiunte dal servizio Adsl” ha evidenziato il Vagnoni.

Il Presidente Celani, ribadendo l’importanza del progetto, ha annunciato che si svolgeranno ulteriori incontri con i Comuni coinvolti e con la cittadinanza per informare sugli ultimi sviluppi riguardo la copertura informatica del territorio e le opportunità derivanti dall’attivazione dei servizi.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 291 volte, 1 oggi)