ASCOLI PICENO- “Questa è sicuramente la fiera più grande delle Marche”. Sono le parole dell’assessore al commercio del Comune di Ascoli, Massimiliano Di Micco presentando l’edizione 2013 della Fiera di Natale che ogni anno, nella domenica precedente al Natale, riempie la città di bancarelle e visitatori (lo scorso anno, 40mila presenze).

“Sono state presentate 310 domande per un totale di 261 postazioni commerciali. Le categorie merceologiche sono le più variegate. Si va dagli alimentari, situati in Piazza Roma, agli animali, ai piccoli elettrodomestici, ai prodotti agricoli. Per tutti i gusti” prosegue Di Micco.

Ugo Galanti dell’ufficio Attività Produttive ribadisce come “sia stato molto complicato riuscire a posizionare le postazioni nei luoghi dove ci sono i lavori in corso, come, ad esempio, in Corso Mazzini. Ottimo lavoro dei nostri uffici, che insieme alla Polizia Municipale, hanno lavorato per riuscire a risolvere la questione” prosegue Galanti.

Sono pervenute domande da operatori commerciali da tutto il Centro Italia e anche dal Piemonte. Quest’anno si cercherà di valorizzare anche piazza Sant’Agostino, dove saranno presenti circa dieci artigiani natalizi e dove sarà presente un Babbo Natale che farà dei regali ai più piccoli. Verranno, inoltre, raccolti giochi e vestiario per l’Unitalsi con la collaborazione della cooperativa l’Emisfero.

“Il Comune conta di incassare circa 30mila euro dalla giornata e abbiamo anche deciso di abbassare le tariffe di occupazione de suolo pubblico” aggiunge Di Micco.

Alta la guardia sulla sicurezza. Saranno impiegate 8 unità tra vigili urbani, polizia e carabinieri per tutelare contro scippi e borseggi che negli scorsi anni hanno turbato la giornata di festa.

Intanto in Piazza Arringo è partito il Villaggio di Natale, con le bancarelle e la pista di ghiaccio, che saranno attivi fino al 6 gennaio.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 465 volte, 1 oggi)