Nocerina 2

Ascoli 2

NOCERINA: Esposito, Cremaschi (14′ st Vilkaitis), Crialese, Remedi, Sabbione, Kostadinovic, Palma, Danti, Martinez, Lepore, Ficarrotta. A disp: Schina, Hottor, Cristofari, Fortino, Jogan, Evacuo. All: Fusco

ASCOLI: Pazzagli, Schiavino (20′ pt Massei), Gandelli, Bianchi, Pestrin, Scognamillo, Giovannini, Carpani (38′ Hanine), Gragnoli (9′ st Iotti), Tripoli, Giacomini. A disp: Ronchi, Di Gennaro, Grilli, De Julis. All: Giordano

Arbitro: Piscopo di Imperia

Reti: Ficarrotta al 2′, Carpani al 11′ st, Sabbione al 17′ st, Tripoli al 19′ st

Ammoniti: Massei, Palma, Bianchi

ASCOLI PICENO – Pareggio che sa di rimpianto per l’Ascoli di Bruno Giordano allo stadio ‘San Francesco di Assisi’ di Nocera Inferiore. Contro i rossoneri di Fontana, Pestrin e compagni pareggiano 2-2 in un match vivo e combattuto fino alla fine. Vantaggio di casa dopo appena 2′ con Ficarrotta, poi nella ripresa Carpani fa il pari, Sabbione riporta in vantaggio i suoi e Tripoli chiude i conti. Lo stesso ex Varese, però, manda alto un penalty al 88′ per fallo di mano di Vilkaitis.

Tanti gli indisponibili per mister Giordano: non ci sono Malatesta, Falzerano, Capece, Scalise, Rosania e Russo. Dentro Pazzagli, con i giovani Gragnoli e Giovannini in attacco insieme a Tripoli. Pronti via ed è già vantaggio rossonero: al 2′ è Ficarrotta con un diagonale di sinistro a mettere alle spalle di Pazzagli. L’Ascoli accusa il colpo e gli uomini di Fontana (oggi squalificato, in panchina è andato il vice Fusco) gestiscono bene. Il Picchio è anche sfortunato: un infortunio costringe Schiavino ad uscire, entra Massei, mentre il fischio dell’arbitro Piscopo annulla un gran gol di Tripoli per fuorigioco, anche se Lepore poco prima aveva colpito il palo alla destra di Pazzagli. Primo tempo non spettacolare chiuso sull’1-0.

Nella ripresa è la Nocerina a cominciare meglio: un tiro di Lepore alto e uno di Danti che impegna Pazzagli al salvataggio. E’, comunque, un Ascoli più vivo e sicuro di sé. Giordano mette dentro Iotti per Gragnoli e poco dopo arriva il pari: Carpani conquista un buon pallone sulla trequarti rossonera, avanza fino al limite e prova il diagonale angolato che batte Esposito: secondo gol per lui in campionato dopo quello di Perugia. La reazione della Nocerina è nella conclusione di Lepore al 16′ con Pazzagli, tra i migliori, a salvare da pochi metri, mentre sulla ribattuta Kostadinovic mette fuori. Ma passa un minuto e su calcio d’angolo i padroni di casa tornano in vantaggio: in mischia è il difensore Sabbione a mettere dentro. Ma dura poco: al 19′ è 2-2, grazie a Tripoli che sfrutta un errore del neoentrato Vilkaitis per insaccare col destro. La gara si vivacizza, nei ritmi e nell’agonismo: prima Palma quindi Bianchi rischiano grosso per dei falli, sanzionati solo col cartellino giallo.

La partita è apertissima e molto più bella che nei primi 45′: alla mezz’ora Bianchi anticipa Danti davanti a Pazzagli, il quale salva a sua volta sul colpo di testa di Evacuo cinque minuti dopo. Le occasioni fioccano: Palma manda alto servito da Lepore, ma dall’altra parte ecco l’episodio dei rimpianti bianconeri: Tripoli tira in area, Esposito para con la sfera che finisce a Iotti, il cui tocco trova la deviazione di mano di Vilkaitis. Per l’arbitro è rigore: sul pallone va Tripoli che manda clamorosamente alto. E’ il terzo rigore sbagliato dal Picchio in stagione, dopo quelli di Capece e Vegnaduzzo. Le emozioni durano anche nei 4′ di recupero: da una parte Giovannini si divora il 3-2 su cross di Hanine, dall’altra è Lepore a colpire il secondo palo per i suoi.

Finisce con un 2-2 questo lungo e travagliato 2013 del Picchio. In attesa di evoluzioni societarie, con le trattative di acquisizione della squadra che entreranno nel vivo, il campionato di Lega Pro dà appuntamento alla sfida interna col Frosinone, in programma domenica 5 gennaio alle 14,30. Prevista per quella giornata una bella cornice di pubblico. Anno nuovo, vita (bianconera) nuova.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 842 volte, 2 oggi)