ASCOLI PICENO – Di date storiche negli ultimi mesi i tifosi bianconeri ne hanno vissute parecchie. Tutte da ricordare, ma con dispiacere. Domani, invece, domenica 5 gennaio, sarà probabilmente un giorno da segnare come quello del rilancio. A diciannove giorni dal fallimento societario, l’Ascoli Calcio comincia un nuovo cammino. Contro il Frosinone alle 14,30, non inizia solo il girone di ritorno del campionato di Prima Divisione, ma una nuova storia che, in attesa di acquirenti in grado di sostenerla economicamente, punterà a far risplendere il blasone di una delle squadre che hanno fatto la storia del calcio italiano. Domani è la giornata dell’orgoglio ascolano, dunque. Alle spalle i problemi e le inquietudini, il Picchio torna a volare.

Quasi cinquemila biglietti venduti nel momento in cui stiamo scrivendo, roba che non si vedeva dallo scorso campionato con la Ternana (6.057 spettatori compresi gli abbonati), e soglia delle seimila presenze abbondantemente alla portata, visto che manca ancora la prevendita di questo pomeriggio e di domani mattina. Ci sarà un pubblico almeno degno della storia bianconera. Domani bisogna vincere, sì, per cullare quel ‘sogno’ chiamato play off, ma soprattutto per dare morale all’ambiente, alla squadra e alla tifoseria. Senza dimenticare che un bell’incasso porterebbe ulteriore ossigeno alle casse di Corso Vittorio, affinché la curatela fallimentare vada per il verso giusto. Ma domani in curva sud tornerà anche la coreografia (oltre a qualche storico tifoso lontano da anni): gli Ultras 1898 hanno lavorato con più passione del solito per preparare al meglio l’accoglienza degli undici in campo.

Intanto mister Giordano ha convocato questa mattina diciannove giocatori per il ritiro (offerto) delle 19 presso la Corte del Sole. Mancano Falzerano, vicinissimo all’addio, Hanine, Rosania e gli infortunati Massei, Colomba, Gragnoli e Acampora, oltre lo squalificato Bianchi. Torna Scalise, dopo il reintegro dei giorni scorsi. Scelte di formazione obbligate, dunque, con Tripoli, Malatesta e Giovannini favoriti per formare il trio d’attacco, Carpani a centrocampo e Scognamillo-Schiavino coppia centrale. Possibile, però, anche l’impiego di Gandelli, o in difesa o in attacco. “Ci sarà una grande atmosfera allo stadio – dice il tecnico alla vigilia -, per questo non dobbiamo deludere i nostri tifosi. Vogliamo regalare loro e a noi stessi una bella domenica. Da domani si fa sul serio“. Sull’avversario: “E’ seconda in classifica, con giocatori di categoria, ma questa è una di quelle sfide che mi caricano particolarmente“. Infine sulla formazione: “Ho qualche dubbio, anche per il portiere, visto che entrambi hanno fatto bene. Scalise? Mi aspetto molto da lui“.

Formazioni ufficiali, cronaca live del match e interviste post partita a partire dalle 13,45 su PicenoOggi.it.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 854 volte, 1 oggi)