ASCOLI PICENO – E’ stato fissato per la prossima settimana l’interrogatorio dei due ragazzi ascolani coinvolti nella fatalità del 13 giugno scorso dove perse la vita Edouard Egarov in un parco cittadino. S’ipotizza, da parte della procura, il reato di omicidio colposo nei loro confronti. Ultimamente i giovani erano stati ascoltati tre volte dalla polizia ma il magistrato aveva ritenuto non chiari gli elementi emersi dai colloqui. Da qui è scattata l’iscrizione al registro degli indagati. Ancora, quindi, in alto mare le circostanze che hanno portato alla morte del ragazzo russo.

ll giovane precipitò, recuperando un grosso sasso che avrebbe cercato di far cadere in basso, finendo a terra violentemente nel terreno presente nel parco. Sotto accusa le condizioni di sicurezza della zona: in particolare una staccionata di legno che non avrebbe retto al peso del ragazzo e del masso.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 259 volte, 1 oggi)