ASCOLI PICENO – Il direttore del servizio farmacia dell’ospedale, Isidoro Mazzoni, è stato ascoltato dai carabinieri per cercare la soluzione sull’episodio del furto che ha portato nelle mani dei criminali un bottino di 100 mila euro. Sono emersi delle indiscrezioni importanti. I medicinali rubati probabilmente erano contenuti in due borse da viaggio. Ciò perché facevano parte di uno stock molto costoso, come ad esempio l’Enbrel che è utilizzato per curare l’artrite reumatoide. Una sola fiala arriva a costare dai mille ai duemila euro. Le case farmaceutiche caricano sul prodotto i costi della ricerca e del brevetto. Sono stati, infatti, rubati alcuni farmaci di questo tipo per arrivare in fretta a un bottino importante.

Le indagini sembrano puntare a un furto su commissione perché sono stati trafugati dai criminali medicinali mirati. Forse i ladri sapevano anche dove erano conservati questi prodotti.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 254 volte, 1 oggi)