Il video sarà visualizzabile anche sui canali della televisione digitale terrestre Super J Tv, visibile al canale 603 nelle Marche e in Val Vibrata e 634 in Abruzzo.
Intervista di Cristiano Pietropaolo
Riprese e montaggio di Vincenzo Ingiulla
Telegiornali ore 14 e ore 19 e in replica

ASCOLI PICENO – Nella Piazza d’Armi del 235° Reggimento Addestramento Volontari “Piceno”, al cospetto della Bandiera di Guerra del Reggimento, decorata di Medaglia d’Argento al Valor Militare e di Croce dell’Ordine Militare d’Italia, 561 Volontari in Ferma Prefissata di un anno del 4° Blocco 2013 hanno prestato giuramento di fedeltà alla Repubblica Italiana.

Alla cerimonia ha presenziato il Comandante per la Formazione e Scuola di Applicazione dell’Esercito, Generale di Corpo d’Armata Alessandro Montuori che, accompagnato dal Comandante del Raggruppamento Unità Addestrative dell’Esercito, Generale di Brigata Gabriele Toscani De Col ha passato in rassegna le truppe. Presenti, tra le Autorità, il Prefetto di Ascoli Piceno Dott.ssa Patrizi, il Sindaco, Avv. Castelli, il Vice Presidente della Provincia Dott. Piunti, oltre a numerosi rappresentanti dell’Istituto del Nastro Azzurro e delle Associazioni Combattentistiche e d’Arma.

Nel corso del suo intervento il Generale Montuori ha posto l’accento sul significato di disciplina, “che diventa autodisciplina, se interiormente condiviso ossia accettazione delle regole ed adesione ai valori cui ogni soldato si deve ispirare”, e sull’importanza del rispetto “che deve essere reciproco” tra soldati e comandanti. Ed ancora l’esortazione ad “aver fiducia nei propri comandanti e nel futuro, dimostrando di essere profondamente ottimisti”.

Il Colonnello Aniello Santonicola, Comandante di Reggimento, ha invece posto l’accento, nel suo discorso, sul senso del dovere, “il nostro Grillo Parlante, che si oppone al nostro Lucignolo, l’Io devo che si oppone all’Io voglio. Il senso del dovere deve essere il nostro sestante e la nostra bussola, che ci indica sempre verso quale direzione dobbiamo andare”. Esso si manifesta nella vita di tutti i giorni, nella coerenza della condotta delle proprie azioni, che ci impone di fare la scelta più utile per l’Istituzione anche se meno favorevole per noi”.

I Volontari del 4° blocco 2013, acquisito formalmente oggi lo status di Volontari in Ferma Prefissata di un anno, concluderanno nelle prossime settimane il periodo di addestramento di base per essere poi trasferitii, il 27 febbraio, alle unità operative della Forza Armata.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 2.881 volte, 1 oggi)