ASCOLI PICENO –  Sei giornate senza Bruno Giordano. E’ questa la dura pena inflitta dal giudice sportivo Pasquale Marino nei confronti del tecnico dell’Ascoli per fatti che sarebbero accaduti al termine di l’Aquila-Ascoli di domenica scorsa. Secondo il referto dei giudici di gara, infatti, Giordano avrebbe ostacolato il rientro negli spogliatoi dell’arbitro Giovani di Grosseto, inveendo con proteste e offese ed entrando addirittura nel suo spogliatoio.

Queste le motivazioni: “perché al termine della gara avvicinava l’arbitro per protestare per il suo operato e afferratolo per un braccio gli rivolgeva una frase offensiva; tale comportamento veniva reiterato e solo l’intervento di un proprio dirigente liberava dalla presa il braccio dell’arbitro che poteva così rientrare negli spogliatoi; in tale sede dopo pochi minuti il Giordano reiterava verso l’arbitro le proteste e le offese; dopo alcuni minuti lo stesso entrava nuovamente nello spogliatoio della terna arbitrale reiterando le sue proteste”. Sempre il giudice sportivo ha inflitto un’ammenda di 1.500 alla società di Corso Vittorio “perché propri sostenitori in campo avverso introducevano e accendevano nel proprio settore numerosi fumogeni, cinque dei quali venivano lanciati sul terreno di gioco e facevano esplodere sempre sul terreno di gioco tre petardi, il tutto senza conseguenze”. Se la sanzione per i fumogeni pare esagerata, dato che rappresentano un pò di ‘colore‘ in stadi oramai quasi deserti, quella per le bombe carta ci sembra, al contrario, evitabile da parte dei tifosi bianconeri, specie in un momento come questo di difficoltà economica. Infine, nessun giocatore bianconero è stato squalificato, né si aggiunge alla lista dei diffidati, già composta da Tripoli, Di Gennaro, Schiavino, Gandelli e Scognamillo.

Riguardo Ascoli-Grosseto di domenica 9 febbraio (nel prossimo week end la squadra avrà il turno di riposo), la società informa che sarà indetta l’iniziativa ‘Amico Picchio‘: dedicata a tutti gli alunni delle scuole di qualunque ordine e grado, prevede un prezzo agevolato per ogni alunno più due accompagnatori. “Su richiesta della scuola – si legge -, saranno consegnati gli ‘inviti’ alla partita che, esibiti presso la biglietteria del Centro Commerciale Oasi di via del Commercio ad Ascoli Piceno, daranno diritto all’acquisto, previa esibizione di un documento di riconoscimento, di tre biglietti al prezzo agevolato di 2,00 € ciascuno (per un totale di 6,00 €). Il settore dello stadio riservato all’iniziativa è quello della Tribuna Est“.

 

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 693 volte, 1 oggi)