ASCOLI PICENO – I giudici della Corte di Assise d’Appello, il 29 gennaio, hanno confermato la condanna a sedici anni di Alvaro Binni per l’omicidio della funzionaria della Prefettura di Ancona Rossella Goffo. Ma hanno parzialmente riformato la sentenza di primo grado, escludendo l’aggravante dei futili motivi e contestualmente anche le attenuanti generiche, che si sono così bilanciate reciprocamente.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 223 volte, 1 oggi)