OFFIDA – Amareggiato Valerio Lucciarini, sindaco di Offida, in merito alla questione della segreteria regionale del Partito Democratico, per la quale lo stesso Lucciarini aveva nutrito delle ambizioni. Anche se la scelta finale sembrava vertere sull’attuale sindaco di Pesaro, Luca Ceriscioli, bloccato invece dallo statuto del Pd che vieta l’assunzione dell’incarico a chi è sindaco. Nonostante Ceriscioli sia in scadenza a maggio e avesse chiesto una deroga.

Accordata, invece, al sindaco di Bari Emiliano, per quel che riguarda la Puglia.

“Spiace dirlo ma il mio sembra un partito che non voglia davvero cambiare. Finché ci sarà ancora passione, dentro di noi, di tutti noi, la voglia di contribuire a spendersi per gli altri, in funzione di essi e non per lo scopo di mantenere un potere autoreferenziale, io ci sarò e combatterò perché combattere per i cittadini, per essi soltanto, è l’unica cosa che conta” commenta Lucciarini su Facebook.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 335 volte, 1 oggi)