ASCOLI PICENO – Torna il baseball ascolano che, a partire dal 1966, tanti risultati ha dato e tanti atleti ha formato. Atleti che poi hanno anche calcato i “diamanti” della serie A, con un anno magico in particolare, il 1988, quando il BC Ascoli fu primo nelle Marche per tesserati e attività e secondo in Italia nel settore giovanile.

Poi, lo stop del 1996 ed il tentativo di rinascita che, da tre anni a questa parte, anima il presidente della ASD Ascoli Baseball (ma anche allenatore e giocatore) Fabio Gricinella.

Vogliamo far conoscere lo sport ai ragazzi della zona – è proprio Fabio Gricinella a parlare – e lo faremo installando un “tunnel di battuta” gonfiabile, con una rete protettiva intorno: chi vorrà provare userà materiale adatto come mazze morbide e palline morbide da palestra”.

La nuova società conta, tra dirigenti e tesserati, 65 iscritti che superano i cento se consideriamo i partecipanti ai tornei amatoriali: è in costruzione un “diamante” proprio di fronte al Centro Commerciale Città delle Stelle: “partecipiamo – continua il presidente – al torneo cadetti con le giovanili, abbiamo il mini-baseball per i ragazzini e giochiamo in serie C con i seniores, l’Ascoli Hoax”.

Sabato 1 febbraio, si potrà provare a giocare a baseball dalle 16.00 alle 21.00: saranno premiati anche i ragazzi che hanno già conseguito vittorie nella storia della nuova società, sono stati invitati alla cerimonia il sindaco di Ascoli Piceno, Guido Castelli, l’assessore allo Sport Massimiliano Brugni ed il presidente provinciale del CONI Armando De Vincentiis.

Domenica 2 febbraio, divertimento e riscoperta delle tradizioni del baseball ascolano continuano, dalle 10.30 alle 20.30.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 294 volte, 1 oggi)