ASCOLI PICENO – Dopo che ieri pomeriggio alle ore 16 si era insediato ufficialmente il nuovo numero uno dell’Ascoli, Francesco Bellini, firmando il passaggio di proprietà nello studio del notaio Silenzi, questa mattina è stato presentato presso la sede in Corso Vittorio Emanuele il nuovo Direttore Generale Giovanni Lovato.

Bellini entusiasta come sempre ha presentato il nuovo Dg: “Gianni guiderà la squadra e certamente sarà aiutato da tutti noi, cerchiamo di muoverci e fare bene. Lovato ha passato la vita nello sport come giornalista e mi ha convinto a venire qui. Sono stato sempre interessato all’Ascoli – conclude il Presidente – ma il problema era la presenza in loco, ho trovato in lui la persona con cui collaborare stando lontano. Inoltre le persone che hanno investito con me sono specialisti del calcio ed eruditi in questo settore, sono stato fortunato”.

Lovato invece entra nei meriti più tecnici del progetto, spiegando che non è stato troppo collaborativo con la stampa ma era necessario risolvere prima tutti i passaggi per avviare la nuova gestione.

“Mi occuperò della società, il successo si ottiene con l’organizzazione e le idee. Faremo interventi abbastanza velocemente, creando un gruppo di lavoro che duri nel tempo – si presenta cosi il Dg – c’è da risolvere la questione stadio. Abbiamo comunque trovato a tal proposito convergenza di idee con l’amministrazione comunale e probabilmente sarà abbattuta la curva sud e rifatta prima dell’inizio del nuovo campionato”

Alla domanda sul Città di Ascoli invece Lovato, nonostante ritenga sia uno degli impianti di allenamento migliori in Italia, valuta l’ipotesi di un alternativa valida per la mancanza di manutenzione negli anni. Soprattutto perché il progetto di ristrutturare e potenziare il settore giovanile per puntare sui giovani richiede che ci siano impianti adeguati.

Sospiro di sollievo per i tifosi invece quando Lovato aggiunge: “Sarà fondamentale ma non prioritario avere un nuovo Direttore Sportivo. Posso dare rassicurazioni a tutti i tifosi, ho parlato con Abete e probabilmente ci saranno ulteriori 3 punti di penalizzazione per le inadempienze dei mesi scorsi ma garantisco il titolo sportivo e l’iscrizione al prossimo campionato, inoltre la Lega di C era più che felice dell’entrata di un imprenditore serio come Bellini”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.513 volte, 1 oggi)