ASCOLI PICENO – Anche Ascoli incorona Francesco Comi. Il neo-segretario del Pd, eletto con il 78% dei consensi, ottiene nel capoluogo piceno l’82,6% delle preferenze, pari a 304 schede a favore. Luca Fioretti si è fermato a 64 (18,4%).

Nei circoli Centro Storico e Borgo Solestà (abbinati per l’occasione), Comi ha raccolto 165 voti e Fioretti 54. A Porta Maggiore è finita 56 a 3, mentre a Monticelli 83 a 7.

Soddisfatto il capolista della mozione Comi, Mauro Pesarini: “Un risultato ottimo considerando le polemiche, le minacce di rinvio e gli inviti al boicottaggio”.

Nel Piceno si sono espresse complessivamente 1592 persone, con Comiche  ha conquistato l’89,2% delle adesioni.

L’affluenza su scala regionale fa registrare un preoccupante crollo: 12 mila elettori, un ottavo rispetto agli 85 mila che incoronarono Palmiro Ucchielli. Poco c’entra però il caso-Ceriscioli, che ha intaccato giusto a Pesaro. Il trend rispecchia infatti quello nazionale.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 248 volte, 1 oggi)