SALERNO — La nuova Ascoli non riesce a conquistare punti nella difficile trasferta campana, la Salernitana vuole raggiungere la zona play off e lo fa con ben cinque ex bianconeri, alcuni arrivati proprio dallo smantellamento di dicembre, Scalise, Pestrin, Pasqualini, Mendicino e Foggia, quattro subito in campo.

Il tecnico bianconero Giordano è squalificato e costretto a seguire il match dalla tribuna, sceglie di tornare alla difesa a cinque, in porta ritorna Russo che lascerà però il campo al 33’ per infortunio. Gregucci dall’altra parte invece conferma il 4-2-3-1 che ha consentito ai campani di battere il Grosseto mercoledì nella semifinale di Coppa.

L’Ascoli è più caparbia all’inizio e si fa vedere subito in area granata con Tripoli che mette in mezzo spreca però Carpani. Risponde subito Mendicino di testa per i granata. La Salernitana è più organizzata e si fa pericolosa con alcune incursioni di Scalise. Nel secondo tempo sale in cattedra Foggia, è di un’altra categoria e si vede, al 50′ pesca Mendicino in area che infila di destro, si rivede l’Ascoli con un tiro di Tripoli . Cambio azzeccato al 19’ per Gregucci manda in campo il brasiliano Gustavo che al 74′, su perfetto assist di Foggia, batte di testa un incerto Pazzagli in uscita. L’’Ascoli accorcia le distanze al 77’ con un calcio di punizione di Colomba deviato in rete dall’ex Pestrin. Poi Di Gennaro atterra proprio Pestrin a centrocampo e viene espulso. L’Ascoli ci crede fino all’ultimo ma non riesce a essere pericolosa.

Undicesima sconfitta per i bianconeri anche questa domenica sotto gli occhi del nuovo Patron Francesco Bellini e una discreta presenza di tifosi. I granata invece conquistano il secondo successo di fila casalingo sotto la gestione Gregucci e agguantano il treno play off. Domenica al Del Duca il Catanzaro che viene da un “turno di riposo” per la vittoria a tavolino sulla Nocerina esclusa dal campionato.

SALERNITANA (4-2-3-1): Gori; Scalise, Tuia (32 st Sembroni), Bianchi, Piva; Pestrin, Volpe; Ampuero (1 st Fofana), Mounard (19 st Gustavo), Foggia; Mendicino. A disp. Berardi, Pasqualini, Perpetuini, Montervino. All. Gregucci.

ASCOLI (4-4-2): Russo (32 pt Pazzagli); Di Gennaro, Schiavino, Magliocchetti, Scognamillo, Giacomini (26 st De Iulis); Carpani, Greco, Colomba; Topouzis (10 st Capece), Tripoli. A disp. Iotti, Oddi, Grilli, Minnozzi. All. Vallesi.

ARBITRO: Sig. Caso di Verona.

RETI: 4 st Mendicino, 29 st Gustavo, 33 st Pestrin (aut.)

NOTE: ammoniti Giacomini (A), Bianchi (S), Topouzis (A), Scognamillo (A), Di Gennaro (A), Pestrin (S). Espulso al 37 st Di Gennaro per somma di ammonizioni.

Gli altri risultati
BENEVENTO-GUBBIO 3-0, CATANZARO-NOCERINA 3-0 (a tavolino), FROSINONE-VIAREGGIO 2-1, GROSSETO-L’AQUILA 1-0, LECCE-PAGANESE 2-0, PISA-PERUGIA 2-1, PRATO-PONTEDERA 4-2, SALERNITANA-ASCOLI 2-1.Riposa: Barletta.

CLASSIFICA
FROSINONE 48; PERUGIA 45; LECCE 40; BENEVENTO 37; L’AQUILA, PISA 36; CATANZARO 35; SALERNITANA, GROSSETO 31; PONTEDERA, PRATO 30; GUBBIO 29; VIAREGGIO 21; BARLETTA 18; ASCOLI 15; PAGANESE 13; *NOCERINA 12. Ascoli penalizzato 4 punti, *Nocerina esclusa dal campionato.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 451 volte, 1 oggi)