ASCOLI PICENO – Efficace protesta di alcune associazioni  ascolane per sensibilizzare sull’occupazione dei posti auto riservati ai disabili. L’iniziativa, denominata “Vuoi il mio parcheggio? Prendi il mio handicap”, è stata organizzata da Aniep Ascoli, Coop Pagefha, Aism, Cittadinanza Attiva, Csv e con il patrocinio del Comune di Ascoli.

“Non siamo soggetti privilegiati, come molti pensano – è stato scritto nella lettera – Abbiamo, come tutti, la nostra quotidianità di cittadini titolari di diritti, di doveri e di piaceri. La nostra iniziativa vuole far riflettere quanti occupano indebitamente le “strisce arancioni” destinate ai portatori di handicap. Ma è pure un’accusa rivolta a quanti utilizzano permessi scaduti, tagliandi non validi, o addirittura utilizzano indebitamente il permesso dei propri famigliari per godere dello stesso trattamento”.
“La prossima volta che vorrai parcheggiare in un posto riservato ai disabili, fai un favore alla tua città e pure a te stesso: pensaci!”

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 508 volte, 1 oggi)