ASCOLI PICENO –  Claudio Travanti procede con la sua battaglia. L’ex assessore si è presentato in Procura come “persona informata sui fatti” nel caso delle assunzioni delle partecipate. “Ho riferito tutto quello che so sulle assunzioni, ritenute anomale, senza trasparenza e senza regolare concorso”.

“Fornirò maggiori dettagli che verranno forniti nella giornata di martedì 25 febbraio, quando presenterò, nel dettaglio, tutte le accuse, con tanto di prove. Già tempo fa dissi al sindaco che non condividevo i suoi metodi e per questo mi furono tolte tutte le deleghe, immediatamente. Una delle cause della mia cacciata è stato proprio questo: io sapevo e questo non doveva essere reso noto” attacca Travanti.

Maggiori informazioni verranno rese note nei prossimi giorni.

 

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 338 volte, 1 oggi)