ASCOLI PICENO –  Presentati alla stampa i tre candidati che il 9 marzo concorreranno alle primarie della coalizione di centrosinistra per la scelta del candidato sindaco. Si tratta di Valentina Bellini, Rita Forlini e Giancarlo Luciano Castiglia.

La prima a prendere la parole è Rita Forlini, espressione di Sinistra Ecologia e Libertà che afferma che ” è necessario avere energia e abnegazione quando rileviamo che la città è alla deriva. E’ necessario fare qualcosa per interrompere questa caduta che non accenna a fermarsi. E’ importante mettercela tutta quando il concorrente principale usa delle scorrettezze pur di prevalere. La nostra coalizione è l’unica alternariva possibile. Ci siamo perchè diamo voce alla città delusa, sfiduciata a cui la politica non ha dato risposte. Ascoli è stata soltanto nelle mani di pochi e tutti gli altri sono esclusi” prosegue la candidata di Sel.

“La mia decisione di candidarmi è maturata dopo aver vissuto una brutta esperienza in un luogo di potere. Ascoli deve tornare ad essere un vero capoluogo, a pieno titolo e guidare la rinascita di un territorio su basi nuove”.

Interviene Giancarlo Luciani Castiglia, proveniente da Adesso per Ascoli, corrente che si ispira alla figura del Presidente del Consiglio, Matteo Renzi, proponendo “un’idea di un’offerta alternativa al centrodestra che ha guardato poco al futuro e molto al proprio tornaconto elettorale. Dobbiamo immaginare la città tra 15/20 anni e recuperare tutti quelli che si sono allontanati dalla politica.  E’ necessario rivolgersi a queste persone e dirgli che non sono tutti uguali. Come esponenti politici, dobbiamo farci un bagno di umiltà e pensare unicamente alle esigenze dei cittadini” prosegue Luciani Castiglia.

“Non si può prescindere da elementi importanti, come il rilancio dell’area ex Carbon ne dal turismo, che sarà un volano importante per il futuro della città. La nostra idea è quella di un city manager che si occupi unicamente di questo aspetto. E’ necessario creare un network di città culturali, per creare una rete di piccole realtà ma culturalmente rilevanti. Abbiamo anche in mente di creare una biennale di architettura e di design, un idea che può portare molto alla nostra città” prosegue Castiglia. “L’area di malcontento è ampia, Castelli non si illuda di aver già vinto”.

Valentina Bellini chiude gli interventi dei candidati alle primarie sottolineando che “i problemi hanno bisogno di un lavoro collettivo, ognuno utilizzi le proprie capacità. L’amministrazione comunale ha lavorato molto sul disincanto dell’ascolano, puntando sull’esclusione. Una classe politica mediocre vive su questo, escludendo gli altri. La destra manca di progettualità proponendo sempre le stesse persone e ognuno vuole dire la propria. Non bisogna dimenticarsi dei propri cittadini e bisogna sapere dove si vuole andare. Ci vogliono le giuste competenze e le giuste persone per individuare tutti i problemi che sono sul tappeto”, conclude il consigliere comunale uscente.

Paride Vagnoni, segretario del Psi ascolano si rammarica per non aver potuto candidare nessun esponente del partito per le primarie e aggiunge che “il sindaco ha imbavagliato la città sotto tantissimi punti di vista. E’ facile parlare da fuori, bisogna impegnarsi direttamente. Se non lo si fa, forse perchè non lo si vuole veramente (frecciata al M5S, ndr). Il nostro turismo culturale deve puntare sopratutto con chi ha qualche euro di più da spendere. Il passaparola positivo nei  confronti della nostra città sta aumentando e dobbiamo accogliere i turisti con un buon arredo urbano. Se invece di arrampicarsi su strane idee pensiamo a come rilanciare veramente la città.

Conclude il giro di interventi Pietro Cordoni, responsabile cittadino di SEL, che insiste sulla linea del “stare tutti uniti verso una direzione: togliere il comando della città dalle mani del nemico. Noi vogliamo cacciare il fascismo da Palazzo dei Capitani, perchè Castelli è e resta un fascista”.

La segretaria comunale del Pd, Carla Rossi aggiunge che “se ulteriori altre liste vogliono unirsi a noi, saranno ben accolte”.

 

 

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.191 volte, 1 oggi)