ASCOLI PICENO –  Nel capoluogo c’è un luogo dove ci si può rivolgere quando si vuole risolvere qualche problema e si cerca un’aiuto. Presso il centro servizi “Per la famiglia” della Fondazione Simona Orlini è attivo “Ti ascolto”,  al quale ci si può rivolgere quando si affrontano quotidianamente piccoli e grandi problemi nell’organizzazione della vita personale, familiare lavorativa e relazionale e, in particolare rivolto alle donne che subiscono violenze fisiche e psicologiche, con lo scopo di orientarle e accompagnarle nel percorso di superamento della violenza subita.

Il team che collabora  a questa iniziativa è formata dall’esperta di counseling Elisabetta Vatielli ,dalle avvocatesse Cristina Gagliardi e Carla Conti , le operatrici del centro Luisa Feliciani, Gabriella Guffi Goffi, Doriana Bernardi e Rosa Maria Sperantini e la psicologa Valeria Allevi.

Il sindaco Castelli ricorda “l’attenzione che l’amministrazione ha dato al quartiere di Monticelli, che si è riqualificato sotto tantissimi punti di vista.  Non è più un dormitorio. Si vedono fermenti molto positivi in questa zona”.

L’assessore Donatella Ferretti sottolinea che “la Regione Marche ci ha anche riconosciuto questi centri familiari. Ringrazio la Fondazione Simona Orlini. Il progetto si innesta in quello che si fa nel Centro, per sostenere la donna. Le figure che collaborano nel Centro sono di livello assoluto. In questi anni abbiamo molto collaborato con l’associazionismo e il rapporto è cresciuto negli anni. Sono iniziative nate venendo incontro alle esigenze di tutti”.

La presidente del Centro, Domenica Migliori cita “l’importante disagio sociale in città, dove bisogna intervenire. Tante persone sono sole e a volte chiedono soltanto di fare due chiacchiere. Non dimentichiamoci che il nostro è anche un centro ludico, dove i bambini possono divertirsi, sopratutto nel periodo estivo e durante il rimanente periodo dell’anno, forniamo anche supporto scolastico. Tra breve alcuni universitari faranno un tirocinio nella nostra struttura”. “Cerchiamo di risolvere tutte le problematiche, cercando di risolvere i disagi in maniera mirata”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 578 volte, 1 oggi)