ASCOLI PICENO – L’impegno del Patron Bellini e del direttore generale Lovato di ristrutturare il settore giovanile dell’Ascoli Calcio sta prendendo corpo e a questo scopo è stato ingaggiato dalla società bianconera il nuovo responsabile del settore giovanile Cetteo Di Mascio. Di Mascio che ha firmato un contratto di 5 anni è uno scopritore di talenti, tra tutti ricordiamo Massimo Oddo e Fabio Grosso campioni del mondo nel 2006 ma anche il centrocampista della nazionale attuale Marco Verratti, il laziale Diakitè e il viola Babacar.

L’abruzzese Cetteo Di Mascio ha vinto numerosi campionati giovanili, e per 17 anni con la Renato Curi Angolana e per 15 anni e Pescara ha allenato nei settori giovanili. Il Dg Lovato l’ha definito un rinforzo importante: ”Il suo curriculum parla da solo, è uno dei migliori in Italia per quanto riguarda il settore giovanile, ho ricevuto molti complimenti da diverse società”.

Un contratto di lungo periodo per Di Mascio che specifica: “Occorre tempo per lavorare con i giovani e creare coesione tra prima squadra e settore giovanile e sia i ragazzi che i tecnici devono avere le caratteristiche giuste. Ammiro il lavoro che è stato fatto finora nonostante le difficoltà passate. Nella mia carriera ho incontrato sempre persone con una grande cultura calcistica e ho riscontrato questa stessa cultura qui all’Ascoli, Bellini e Lovato lavorano con lungimiranza”.

Il nuovo responsabile ha anche una proposta per Arrigo Sacchi: “Proporrò per prima cosa la possibilità di mettere nella classifica oltre i punti anche delle stelle che diano il valore al lavoro del settore giovanile di riferimento, perché i risultati non sono importanti ma bisogna insegnare il calcio”.

E sulla creazione di un modello stile cantera Barcellona dice: “No sono contrario ai modelli perché cambiano di continuo, i tecnici devono insegnare tutto il possibile, creare dei ragazzi preparati che sappiano adattarsi a tutti i tipi di gioco e di moduli”.

Di Mascio ha lavorato in passato con Giampaolo e su di lui e la possibilità che torni bianconero non si esprime: “Con Giampaolo c’è un ottimo rapporto di stima e fiducia, è un tecnico molto preparato tecnicamente e tatticamente e una persona di spessore a livello umano”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.976 volte, 1 oggi)