ASCOLI PICENO – Il Centro per l’impiego di Ascoli sta svolgendo insieme alla Provincia un progetto molto importante per ridare vigore al lavoro nel territorio piceno. Il Presidente della provincia Piero Celani ha esplicitato durante la conferenza di presentazione dell’ “Avviso pubblico sugli incentivi finanziari per la stabilizzazione dei lavoratori a contratto atipico delle piccole/medie imprese del Piceno”, come le aziende e i lavoratori possano trarre beneficio da questo incentivo elargito dalla Provincia.

I finanziamenti europei verranno utilizzati per incentivare le imprese ad assumere a tempo indeterminato i lavoratori che attualmente hanno un contratto atipico da almeno tre mesi.

“Sostegno alle imprese private, vista la stagnazione nel pubblico. Dopo il bando per gli incentivi sull’innovazione tecnologica di processo e di prodotto per il quale abbiamo liquidato già 2 milioni di euro, con alcune somme residue sull’asse 1 – annuncia il Presidente della Provincia Piero Celani – diamo incentivi a coloro che vogliono stabilizzare i lavoratori atipici, stabilizzare e dare certezze è l’obbiettivo. Ci scontriamo con dei regolamenti europei e siamo costretti ad attenerci alle loro regole che mettono dei limiti alle somme da destinare per ogni singola assunzione. C’è stato subito interesse da parte nostra, da parte delle imprese e della CNA”

Nel corso dell’incontro, il Presidente della Provincia Piero Celani insieme all’Assessore al Lavoro Aleandro Petrucci e alla dirigente del Servizio dott.ssa Matilde Menicozzi hanno anche illustrato i recenti dati raccolti dal servizio di account territoriale Domanda/Offerta di lavoro.

Matilde Menicozzi ha commentato cosi: “Un Progetto che abbiamo sviluppato per capire di cosa avevano bisogno le imprese e le qualifiche richieste,  fatto lo screening dei fabbisogni, dei nostri dipendenti si recano personalmente nelle aziende a per capire se le risorse umane possono essere inserite o se attivare corsi di formazione professionale. Sono aumentati gli iscritti del CIOF che vengono volontariamente a fare colloqui orientativi e abbiamo raddoppiato i lavoratori assunti dal 2010 al 2013.

 

 

 

 

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.056 volte, 1 oggi)