ASCOLI PICENO – Non può che essere rammaricato Mister Destro dopo la cinquina dei toscani che hanno così fatto subire un passivo davvero pesante ai bianconeri. Tanti ancora gli acciacchati Conocchioli peggiora.

Al Città di Ascoli riprendono gli allenamenti e la il Dg Lovato tiene a colloquio la squadra per una buona mezz’ora recriminando sicuramente sulla sconfitta di domenica.

Il bollettino medico invece annota una serie di infortunati e di giocatori che svolgono lavoro differenziato. Gragnoli ancora ai box dovrà effettuare un’ecografia in settimana, il centrocampista Greco ha un’affaticamento muscolare all’adduttore ed è in forse per domenica, Topouzis sta meglio e si è allenato con la squadra come Gandelli e Oddi, Ronchi ha svolto un lavoro differenziato, mignolo della mano sinistra rotto per il terzo portiere bianconero, Minnozzi invece sicuramente out per la gara col Perugia, Conocchioli ha corso a parte ma sicuramente uno strappo che lo terrà fuori per ancora molto.

Destro non vuole colpevolizzare i suoi e nonostante il risultato e la pessima prestazione, cerca di valutare alcune cose positive, ritenendo che nel pre gara e fino ai primi 20 minuti del primo tempo la squadra si era comportata bene: “La preparazione alla gara era stata positiva, l’atteggiamento psicologico invece dopo i gol subiti a distanza di pochi minuti non abbiamo reagito bene come con il Lecce. Ci siamo abbattuti e non abbiamo saputo gestire la gara, tutti volevano risolvere la partita e ci siamo allungati troppo. Di positivo c’è che nonostante la prestazione negativa siamo arrivati 7-8 volte al tiro e il loro portiere ha fatto della gran parate, di questo devo dare merito ai ragazzi”.

Sull’ ennesimo rigore sbagliato nessuna colpa a Cipriani :”Capita di sbagliare, in allenamento ha provato a tirare di potenza invece li a cercato di piazzarla ed è andata male. Ho analizzato la partita con i ragazzi e abbiamo capito i nostri errori, con il Perugia dobbiamo riscattarci in termini di prestazione.”

Quanto sono pesate le assenze? “Ma io non vorrei parlare di chi non c’era ma ci chi ha giocato e si è impegnato al massimo.”

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 375 volte, 1 oggi)