ASCOLI PICENO –  Inaugurato oggi ad Ascoli il PalaComieco, la struttura itinerante che porta nelle piazze italiane il ciclo del riciclo di carta e cartone fino al 6 aprile in Piazza Arringo. Comieco (Consorzio nazionale per il recupero e il riciclo degli imbalaggi a base cellulosica –  in collaborazione con il Comune di Ascoli e Ascoli Servizi Comunali, presenta una grande esposizione interattiva per avvicinare adulti e bambini ai temi della raccolta differenziata e del ricilo di carta e cartone.

PalaComieco mostra il processo industriale del riciclo, illustrando al pubblico le fasi principali, come all’interno di un vero e proprio impainto, per capire cosa succede davvero “dopo il cassonetto”. Nei tre igloo si snoederà un percorso formativo per alunni e cittadini: all’interno della prima struttura i visitatori, accompagnati da guide qualificate, avranno modo di scoprire il “Gioco della spesa sostenibile”, che aiuta a imparare il valore degli imballaggi cellulosici a partire dalla spesa quotidiana.

Il sindaco Guido Castelli ricorda che “il Comune ha avviato una serie di iniziative volte ad ottimizzare le attività di separazione dei rifiuti per tipologia ed ha promosso numerosi progetti nelle scuole con l’obiettivo di sensibilizzare i cittadini del domani sul tema del riciclo. Anche grazie a ciò, in città si è passato da una percentuale di raccolta del 29,5% del 2009 al 40% nel 2012. Non basta perchè le norme comunitarie prevedono un sistema di raccolta che differenzia almeno il 50% del rifiuto prodotto e quindi bisogna fare di più”.

Il presidente di Ascoli Servizi Comunali Fulvio Mariotti sostiene che ” l’insieme di iniziative, tra cui questa offerta da Comieco, possano contribuire a migliorare l’intero sistema. Inoltre, occorre ricordare che questi progetti  che questi progetti mirano ad agevolare gli utenti a separare correttamente i rifiuti ed a migliorare la quantità e la purezza dei materiali, non solo rispondono ad una necessitò di tipo ambientale, ma anche ad un obbligo imposto dalla legge”.

 

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 396 volte, 1 oggi)