ASCOLI PICENO – “I più importanti esponenti di Scelta Civica convintamente al fianco del candidato sindaco Davide Aliberti per le imminenti elezioni comunali”.

E’ la dichiarazione del coordinatore provinciale del movimento, Francesco Petrelli, a seguito di un direttivo regionale coordinato dalla deputata Valentina Vezzali, l’azzurra più medagliata di tutti i tempi e, secondo molti degli addetti ai lavori, la più grande schermitrice di sempre. “La direzione regionale di Sc – spiega Petrelli – ha ribadito il sostegno alla candidatura a sindaco dell’avvocato Aliberti, un civico a denominazione d’origine controllata , che ha sempre e solamente interpretato la politica come servizio alla propria amata Città. Tutti i membri del direttivo, in primo luogo il nuovo coordinatore Denis Sansuini, affiancato dal suo predecessore Maurizio Benvenuto, hanno espresso la più completa disponibilità a supportare Aliberti con la presenza dei più importanti esponenti nazionali impegnati nel governo Renzi.”

“Compatibilmente con i loro doveri istituzionali arriveranno quindi ad Ascoli il ministro Giannini, il senatore e celebre giurista e giornalista, Pietro Ichino, il capogruppo alla Camera, nonché insigne storico e giornalista, Andrea Romano, il responsabile organizzativo on. Mariano Rabino, e, dulcis in fundo, ovviamente la Vezzali”.

“Nel corso del vertice – ancora l’incaricato provinciale – è stato esaminato e molto apprezzato il programma elettorale di Aliberti ed in particolare il primo punto, ovvero la questione morale: dall’azzeramento della propria indennità fino all’abbattimento degli incentivi e premi per i dirigenti dell’ente, passando per la riduzione del numero degli assessori e delle loto indennità, la dismissione e cessione, come ha fatto Matteo Renzi, delle auto blu, l’annientamento di ogni privilegio, l’abbattimento della gratuità dei biglietti d’ingresso, la riduzione drastica dei viaggi e delle diarie per gli amministratori ed il controllo delle spese dell’apparato burocratico. Ammiratissima anche l’idea che la cifra totale del risparmio derivante dalla questione morale, ovvero oltre 4 milioni di euro, andrà a costituire una cassa di solidarietà a beneficio delle classi disagiate, i disoccupati, gli esodati, i coniugi in difficoltà dopo la separazione, nonché i giovani che soffrono di più”.

E’ stato, infine, anche conferito l’incarico ad Andrea Mori, membro del direttivo provinciale per curare la logistica dei vari candidati che Sc ha messo a disposizione di Aliberti.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 566 volte, 1 oggi)