ASCOLI PICENO – La Lega Italiana Lotta contro i Tumori e l’Associazione Donne Medico  organizzano un Convegno “Orti e Giardini: per la cura dell’anima e del corpo”, che si tiene a Palazzo dei Capitani venerdì 11 aprile alle 17.00.

Nel contesto della Settimana della Famiglia, il convegno è l’occasione per far conoscere l’ interessante iniziativa  che l’amministrazione comunale di Ascoli  sta  realizzando: destinare alcuni ettari di terreno in zona Campolungo per gli “orti condivisi”. Sono  spazi che il Comune   assegna  con  criteri ben definiti  sia a persone con particolari necessità economiche, sia ad associazioni di volontariato per la riabilitazione di chi ha disagi psico-fisici, sia ad associazioni con finalità didattiche e sperimentali.

Marina Fiori, presidente delle Donne Medico, sottolinea che le caratteristiche naturali  del nostro territorio  troppo a lungo ignorate devono ritornare al centro dell’interesse di tutti riscoprendone i  valori culturali, ambientali, sociali ed etici. La riscoperta dei valori di “madre natura” possono  sicuramente aiutare a  contrastare su più fronti la crisi corrente.

I relatori del convegno trattano vari temi: Americo Marconi, medico appassionato di filosofia,  rievoca  le radici storico mitologiche dei giardini visti come luoghi di perfezione e di premio dello spirito. Patrizia Mariani, per le Donne Medico, parla del secolare ruolo centrale della donna nella conoscenza e nell’uso  delle piante e delle erbe come rimedi per i malanni del corpo e dell’anima, spesso ignorato  dalla farmacopea ufficiale. Roberta Lazzarini, esperta di ristorazione, presenta le erbe selvatiche e coltivate  come preziosi ingredienti della nostra alimentazione. Camillo Di Lorenzo, docente di botanica espone la straordinaria esperienza realizzata nell’orto botanico dell’Istituto Agrario di Ascoli con il giardino sensoriale a favore di chi ha gravi deficit visivi. Raffaele Trivisonne  illustra il progetto della Lega Tumori  sugli orti terapeutici per favorire la riabilitazione dei pazienti oncologici negli spazi offerti dal Comune a Campolungo per gli orti condivisi.

Il convegno è aperto alla cittadinanza e ai presenti sarà offerta una piantina di basilico, prezioso condimento della dieta mediterranea e storico simbolo della devozione ascolana a Sant’ Emidio.

 

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 376 volte, 1 oggi)