ROMA – Porta avanti una causa sociale il Sorridendo Film Festival, la rassegna di corto e lungometraggi ideata da Mary Calvi, ospitato domenica 13 aprile da teatro 10 di Cinecittà e da Cinecittà si Mostra, il percorso di visita permanente negli Studios. Presentata dall’attrice Emanuela Tittocchia e dal cantante Attilio Fontana e diretta dal regista Anthony Peth, la kermesse racconta “la diversità come risorsa e non come demerito”, usando le parole del Presidente dell’associazione Sorridendo Mary Calvi, giornalista cinematografica ideatrice del Festival.

Premiate Eccellenze del Cinema Italiano e varie personalità dello spettacolo e della tv che portano avanti cause sociali e progetti solidali: da Lillo & Greg a Giovanni Veronesi, che ha dedicato il premio all’amico Francesco Nuti, all’infaticabile  Teddy Reno, scatenato sulle note di My Way, Malafemmina e Piccolissima Serenata, che dal palco saluta la moglie Rita Pavone. Tra gli ambasciatori del sorriso è stato particolarmente apprezzato l’attore Rocco Papaleo “onorato di essere testimonial di questa onorificenza”.

Fra le personalità addette alla consegna dei premi Alessandro Haber, Anna Munafò, Giorgia Wurth, autrice del libro L’accarezzatrice, figura professionale volta all’assistenza sessuale ai disabili, e la marchesa Daniela del Secco d’Aragona, autrice di Come diventare marchesa ed esserlo in tutte le occasioni della vita”. Premio Sorriso d’Oro ad Alessandro Siani, Massimo Boldi, premiato da Barbara Buschet, e all’attesissima Franca Valeri “per aver saputo cogliere da grande artista lo spirito del tempo, per aver fatto sorridere con garbo, intelligenza e humor più di una generazione creando personaggi indimenticabili, per aver arricchito nella sua arte il cinema, il teatro, la rivista, la radio, la televisione, la lirica e la letteratura”, accolta dal pubblico con interminabili (meritati) applausi e standing ovation.

Premio Miglior attore 2014 assegnato ex aequo a Giorgio Colangeli e Marco Bocci; Miglior Attrice 2014 a Valeria Solarino. Brando De Sica si è aggiudicato ben due premi: Miglior Regia e premio Miglior Corto 2014 eletto dalla giuria giovani mentre la giuria di qualità ha eletto Miglior corto 2014 Matilde di Vito Palmieri.

Ma il premio più grande va indiscutibilmente alla Chicco Sband, gruppo musicale formato dai ragazzi dell’Associazione Arca Comunità “Il Chicco” di Ciampino, che suonando e cantando hanno toccato il cuore di ogni spettatore.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 433 volte, 1 oggi)