ASCOLI PICENO – Il Movimento 5 Stelle torna sulla vicenda del fallimento dell’Ocma, ma lo fa dal punto di vista ambientale.

Il candidato sindaco Massimo Tamburri ricorda che “è stata già presentata un’interrogazione parlamentare su questa situazione ed  è focalizzata proprio dal sito incriminato, che contiene svariate tonnellate di rifiuti tossici da smaltire. A livello politico sono curioso di verdere come finirà questa questione, con le polveri tossiche che minacciano la nostra aria, senza parlare del problema economico che ricade sui cittadini, con una bonifica da fare che costerà moltissimo. In quella zona l’Arpam ha rilevato situazioni fuori norma. Crediamo che tutto questo resterà impunito, in una città che continua a subire danni”.

L’attivista Domenico Marozzi aggiunge che “abbiamo già raccolto una serie di fotografie e fatti numerosi esposti alla magistratura, ma per adesso, non ci sono stati sviluppi. Già nel 2010, il NOE dei Carabinieri ha sequestrato questi rifiuti tossici. La giunta comunale ha già prorogato tre volte lo smaltimento dei rifiuti. Da marzo a novembre del 2011 nulla si è mosso, e un’altra proroga è stata fatta fino a luglio 2012. Poi, più niente e  i rifiuti continuano ad accumularsi. L’azienda è fallita e sulla cittadinanza ricadono 8-10 milioni di euro di spese da pagare.”

Peppe Giorgini illustra il fatto che “Le Marche sono martoriate dall’inquinamento con 1574 siti da bonificare nell’intera Regione. Ascoli e Falconara sono due tra le cità più inquinate d’Italia. La zona industriale di Campolungo è una bomba atomica, perchè quando le aziende chiudono, lasciano gli stabili al loro destino, con amianto e rifiuti lasciati sul posto.Nel 2010 il Sindaco doveva già ordinare lo smaltimento immediato del sito incriminato. Ascoli è diventata una fogna a cielo aperto, con un Regno e i suoi sudditi che non possono fare nulla. Nelle zone vicine a Campolungo e alle discariche i tumori maligni aumentano di tre volte rispetto alle altre zone, mentre ad Appignano, vicino a Relluce in pochi anni i tumori sono passti da 40 a 119″.

Ancora Massimo Tamburri che accusa “l’opposizione che non ha mosso un muscolo e l’amministrazione comunale non si cura ne della salute ne dell’erario. I cittadini hanno totale mancanza di fiducia verso le istituzioni”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 661 volte, 1 oggi)